Roma, Blitz contro spacciatori

Aggrediti gli agenti di polizia che volevano arrestarli

0

Stazione Termini di Roma, ieri nel pomeriggio è avvenuta una forte ribellione nei confronti delle forze dell’ordine. L’episodio è avvenuto in via Giolitti. Una squadra di poliziotti è intervenuta per bloccare dei spacciatori, ed è stata aggredita. L’aggressione è avvenuta non solo da parte degli spacciatori, ma c’è stato l’intervento di una serie di stranieri che si trovavano, al momento, in quella zona. Contro gli agenti sono state tirare cassette di frutta e anche dei sassi. Paura e panico tra la folla che all’improvviso si è trovata davanti una scena inverosimile. Quattro degli agenti sono feriti, mentre un liberiano 28 enne è stato arrestato. Il giovane non era nuovo agli agenti, infatti, ha già precedenti penali per droga e tentato omicidio. L’intervento nei suoi confronti è avvenuto quando gli agenti hanno notato lo scambio di una busta contenente 40 dosi di marijuana a due cittadini eritrei. Un agente ha riportato la lussazione di una spalla ed il collega una contusione toracica. Sono intervenuti altri equipaggi per dare manforte ai colleghi, ma il liberiano non si è arreso: ha colpito con un morso un agente. Ma la “storia” non finisce qua. Una volta arrestato e portato al commissariato ha aggredito, anche lì, un sottoufficiale provocandogli la frattura di una spalla e il ricovero all’ospedale “San Giovanni”. L’accusa nei confronti del giovane è per spaccio di droga e lesioni a pubblico ufficiale. In manette è finito anche un cittadino eritreo. Sono in corso indagini per identificare ed arrestare i fiancheggiatori degli arrestati, coloro che hanno scagliato oggetti e sassi contro la polizia.