venerdì, Giugno 21, 2024
HomeSportRoma, buona la prima

Roma, buona la prima

Esordio stagionale in Champions League da applausi per la Roma. Per il risultato, certamente, ma anche e soprattutto per l’atteggiamento e la prestazione. Partiti con l’idea di limitare i danni, contro i campioni d’Europa era comprensibile, la Roma ha impostato una gara intelligente, atta a contenere le incursioni del Barcellona e poi a ripartire. Ha subito il gol un po’ a freddo, quando non lo meritava, quando sembrava capace di gestire la gara e con meticolosa pazienza provare ad affondare i propri colpi. La notizia è che la Roma ha reagito al gol di un Suarez in ottima forma sul piano dell’antisportività e ha messo in mostra la sua parte migliore: Alessandro Florenzi. Presente e futuro della Roma. Cuore, grinta, tecnica, coraggio e caparbietà. Un gol da leggenda. E 1 a 1.

Per alcuni momenti della ripresa c’è stata l’idea che la Roma potesse completare totalmente la leggenda portando a casa un risultato storico; c’è riuscita parzialmente, riuscendo anche solamente ad impedire al Barça di Luis Enrique di dilagare. Buona la prima, quindi. Bisogna ora attendere due settimane per la seconda sfida; questa volta in Bielorussia contro il Bate Borisov (che ieri ha perso malamente contro il Bayer Leverkusen). Qui si vedrà se la Roma ha le carte per passare il girone. La Roma nelle serate che contano è capace di realizzare disastri monumentali, così come risultati straordinari (si pensi al pareggio in casa del Manchester City lo scorso anno). Poi nelle partite cosiddette abbordabili troppo spesso si perde (si pensi a Frosinone e alla sfida di ritorno sempre dello scorso anno contro il CSKA di Mosca). Alla Roma ora l’attende l’esame sulla corsa, quello alla partenza è abbondantemente superato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME