Roma, cedere per comprare: Manolas, Skorupski e gli altri per racimolare un tesoretto

0

Sarà un’estate calda per la Roma in chiave mercato, molti saranno i casi da risolvere nelle prossime settimane dal nuovo ds Monchi, atteso nella capitale il 27 Aprile. Lo spagnolo si occuperà prima della questione relativa a Spalletti e ad un eventuale sostituto, poi parlerà con Totti per capire le intenzioni del capitano e si dedicherà alla questione rinnovi, infine si occuperà delle cessioni per finanziare il mercato in entrata. Con la conquista del secondo posto l’unica cessione eccellente sarà quella di Kostas Manolas, il centrale partirà prima del 30 Giugno per restare nei paletti del Fair Play Finanziario. Per evitare poi di perdere qualche altro prezzo pregiato i giallorossi punteranno a cedere i giocatori in prestito, racimolando un tesoretto tutto da reinvestire.

USCITE- Tra i giocatori ad avere più mercato c’è sicuramente Lukasz Skorupski, il portiere polacco sta giocando una stagione da protagonista con l’Empoli ed è il principale candidato alla porta del Torino, dato che Hart tornerà in Premier, la Roma valuta il giocatore sugli 8 milioni di euro. Oltre a Skorupski Massara sta cercando una sistemazione anche per Doumbia che a fine stagione rientrerà alla base dopo l’esperienza con il Basilea, gli svizzeri non lo riscatteranno e la Roma proverà a vendere l’ivoriano in Cina sperando di ricavare una decina di milioni. Iturbe invece non sarà riscattato dal Torino ma resterà probabilmente un altro anno in prestito ai granata, Cairo considera eccessiva la cifra di 12 milioni fissata per il riscatto e vuole valutare l’argentino un’altra stagione prima di acquistarlo definitivamente. Altri soldi entreranno con le cessioni di Ponce, Verde e Casasola, arrivando a racimolare circa 25 milioni per il mercato in entrata.