Roma, Conte incontra Petrachi: il tecnico vieta 3 cessioni illustri

Antonio Conte in orbita Roma, l'ex ct della nazionale per firmare ha chiesto garanzie e posto il veto a tre cessioni. I dettagli

0
Antonio Conte fonte foto: Di Clément Bucco-Lechat - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=45172943
20150616 - Portugal - Italie - Genève - Antonio Conte

Nella capitale è scattato l’effetto Conte, l’ex tecnico della nazionale è il primo candidato per la panchina della Roma in vista della prossima stagione e a breve incontrerà il direttore sportivo Petrachi, che tra qualche giorno volerà a Boston per firmare con Pallotta.

Conte ha passato la Pasqua a Lecce, poi ha fatto scalo a Fiumicino e si è diretto a Torino, dove ieri sera ha assistito alla sfida tra i granata e il Milan di Gattuso. Nelle prossime ore proprio nel capoluogo piemontese incontrerà Petrachi per parlare dell’ipotesi Roma.

Quel che è certo è che il tecnico per firmare con i giallorossi vuole delle garanzie, a prescindere da quello che sarà il piazzamento finale dei giallorossi in campionato e dalla qualificazione alla prossima Champions League.

Conte vuole una rosa di livello e ha già posto il veto a tre possibili partenze: quella di Edin Dzeko, di Kostas Manolas e di Nicolò Zaniolo. Per l’allenatore questi sono i tre giocatori dalla quale la Roma deve necessariamente ripartire.

Gli elementi dalla quale Petrachi dovrà ricavare denaro fresco in ottica Fair Play Finanziario saranno altri, a partire dai vari N’Zonzi, Marcano, Pastore e lo stesso Schick, che nonostante la fiducia di Ranieri sta faticando a trovare spazio.