Roma, Defrel si avvicina, manca solamente il ‘si’ di Squinzi

0
Stadio Olimpico di Roma, fonte By Gaúcho - Own work, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=2348296
Stadio Olimpico di Roma, fonte By Gaúcho - Own work, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=2348296

Continua la caccia in casa Roma ad un esterno offensivo che sostituisca Iturbe, finito al Torino, e Salah, impegnato attualmente in Coppa d’Africa. Sfumati gli affari Feghouli e Jesé, Massara è piombato con decisione su Gregoire Defrel, 26enne attaccante del Sassuolo di Di Francesco.

TRATTATIVA– Il francese vuole fortemente i giallorossi, pronto a cogliere al volo l’occasione delle vita, ha già fatto presente la sua volontà alla società e aspetta notizie positive nelle prossime ore. Massara ha già trovato l’accordo economico sia con il calciatore che con la società, nei giorni scorsi infatti c’è stato un incontro con il ds dei neroverdi Angelozzi, le parti hanno trovato l’accordo sulla base di un prestito di 18 mesi con obbligo di riscatto fissato a 18 milioni di euro, cifra che consentirebbe al Sassuolo di ottenere una gran plusvalenza, avendo acquistato il giocatore dal Cesena nel 2015 per 7 milioni. Tra le parti è già tutto fatto e anche Eusebio Di Francesco sembra essersi rassegnato all’idea di perdere il giocatore: «Defrel sta vivendo un momento particolare, ha avuto qualche problemino fisico e quello che gira intorno non aiuta nessuno». L’attaccante anche quest’oggi a Pescara partirà in panchina, così come accaduto nell’ultima gara con il Palermo. L’ultimo ostacolo da superare per la Roma si chiama Squinzi, presidente del Sassuolo che, a differenza del suo direttore sportivo, non vuole cedere il giocatore a gennaio. Nelle ultime ore però si è aperto qualche varco pure in questo senso e la Roma aspetta fiduciosa la risposta degli emiliani.