Roma, Di Francesco rinuncia al meeting Uefa per dirigere l’allenamento: le ultime

0
Eusebio Di Francesco, fonte Di Football.ua, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=66693035
Eusebio Di Francesco, fonte Di Football.ua, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=66693035

La Roma è scesa in campo stamani sui campi di Trigoria per preparare la sfida interna con il Chievo in programma domenica 16 settembre alle 12:30. Oltre all’assenza dei tanti nazionali Di Francesco non ha potuto contare su De Rossi, Perotti, Mirante e Florenzi. Per il centrocampista non c’è alcun problema fisico ma sta semplicemente seguendo un programma personalizzato. Perotti e Florenzi dovrebbe invece tornare in gruppo entro il fine settimana.

Di Francesco ha deciso di mettere da parte gli esperimenti e tornare al 4-3-3 o al 4-2-3-1, moduli più congeniali alla squadra. Il tecnico, pur di non perdere neppure una mezza giornata di lavoro, ieri ha deciso di rinunciare al meeting Uefa per gli allenatori dei top club e dirigere la seduta pomeridiana a Trigoria.

Per la prossima sfida con il Chievo il tecnico potrebbe schierare un 4-2-3-1, con Florenzi che prenderà il posto di Karsdorp sulla fascia destra e la coppia N’Zonzi-De Rossi davanti alla difesa. Sulla trequarti Cristante potrebbe essere preferito a Pastore, mentre sulle fasce si rivedranno Under e probabilmente Diego Perotti, in ballottaggio con Kluivert. In attacco il dubbio è tra Dzeko e Schick, ma il bosniaco al momento è in netto vantaggio. La Roma è alla ricerca dell’identità perduta e la gara con il Chievo in casa è un’occasione per ritrovare lo smalto dello scorso anno.