Roma, difficile la partenza di Dzeko: parte l’operazione riavvicinamento

Il bosniaco vuole restare nella capitale, ma c'è da ricucire lo strappo con Fonseca

0
Edin Dzeko, fonte By Ailura, CC BY-SA 3.0 AT, CC BY-SA 3.0 at, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=39395195
Edin Dzeko, fonte By Ailura, CC BY-SA 3.0 AT, CC BY-SA 3.0 at, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=39395195

La vittoria allo scadere contro lo Spezia grazie alla rete di Lorenzo Pellegrini porta un po’ di serenità alla Roma e alla panchina di Paulo Fonseca. Quella che attende i giallorossi è una settimana importante in chiave mercato e per il futuro di Edin Dzeko, escluso dai convocati sabato a causa della frattura con il tecnico portoghese.

Al termine della gara con i liguri Fonseca non è voluto tornare sull’argomento, tra i due è sceso il gelo e l’ipotesi addio del centravanti bosniaco negli ultimi giorni di mercato è tornata a riproporsi.

Il suo agente ha chiesto in giro, ma al momento Juventus e Inter, che tempo fa hanno cercato il giocatore con insistenza, non sono interessate. Stesso discorso per PSG e Real Madrid.

L’altro rebus riguarda l’eventuale sostituto del bosniaco, dato che al momento non ci sarebbero profili all’altezza sul mercato o da costi abbordabili. Una soluzione va trovata e in fretta.

Dzeko sta bene nella capitale e resterebbe volentieri, ma senza ricucire il rapporto con Fonseca sarà difficile. Per questo giocatori e società in questa settimana cercheranno di mediare per riportare serenità nello spogliatoio e mettere alle spalle il momento difficile.