Roma, El Shaarawy primo obiettivo per gennaio: può arrivare in prestito con diritto di riscatto

Il faraone è il primo nome sulla lista di Fonseca. I dettagli dell'affare

0
Italia Stephan El Shaarawy
Stephan El Shaarawy con a maglia della nazionale italiana. Fonte: Wikipedia

Tra le priorità della Roma in vista del prossimo gennaio c’è l’arrivo di un innesto nel reparto avanzato, mentre il sostituto designato di Dzeko è Borja Mayoral, alle spalle di Pedro e Mkhitaryan c’è il solo Carles Perez e servirà trovare un nuovo trequartista o un esterno offensivo.

In cima alla lista dei desideri di Paulo Fonseca c’è Stephan El Shaarawy, vicinissimo a tornare in giallorosso nell’ultimo giorno della scorsa sessione di mercato. La trattativa è saltata per problemi legati alle tempistiche, ma a gennaio potrebbe riproporsi.

Il Faraone era già sbarcato nella capitale e in queste settimane è rimasto in Italia ad allenarsi in vista di gennaio, quando la Roma tornerà alla carica.

Il club capitolino deve riallacciare i rapporti con lo Shanghai Shenua, al momento non intenzionato a cedere il giocatore in prestito secco. Possibile, dunque, che per concludere l’affare la Roma accetti di inserire il diritto di riscatto o l’obbligo in base al raggiungimento di determinati obiettivi. La cifra dovrebbe aggirarsi sui 15 milioni di euro.

Nessun problema, invece, con El Shaarawy, che ha già accettato un contratto da circa 2 milioni di euro fino a giugno.