Roma, Di Francesco: “La Spal concede poco e farà caldo. Partita delicatissima”

0
Eusebio Di Francesco fonte wikipedia
Eusebio Di Francesco fonte wikipedia

ROMA. La Roma è chiamata ad una settimana importantissima. Archiviata la delicata pratica Genoa, i giallorossi sono chiamati alla gara di Ferrara con la Spal prima di volare a Liverpool. Ovvio che parte dei pensieri già va alla sfida di Champions ma il campionato non deve essere sottovalutato. Ecco le dichiarazioni di Eusebio Di Francesco durante la classica conferenza stampa pre-partita.

 

Sulle difficoltà con la Spal
“È una squadra che concede molto poco, farà caldo e noi dobbiamo cercare di capitalizzare al meglio tutto ciò che creiamo. È una partita delicata, dobbiamo fare meglio del solito”.

Su Perotti
“È a disposizione e sarà convocato, l’unico che non sarà convocato è Kolarov che ha dei fastidi muscolari. Per l’argentino, devo valutare se farlo partire o meno dall’inizio”.

Su Dzeko
“Lo vedo molto carico, la scelta la valuterò insieme a lui domani, può giocare o lui o Schick. Giocare tante partite non è facile”.

Sulle code lunghissime per andare all’Anfield
“Si vede che abbiamo fatto qualcosa di bello ma non dobbiamo fermarci qui: spero che sia così anche in futuro. Ma ora la mia testa è a Ferrara, poi prenderemo in considerazione questo, che è un grande stimolo”.

Sulle cinque partite da giocare e l’importanza della gara con il Sassuolo
“Credo che saranno cinque partite fondamentali, non bisogna sbagliare le prime a partire da domani, portando a casa più punti possibili. Sassuolo è lontana in questo senso. La Lazio ha dimostrato di avere grande carattere e lo stesso vale per l’Inter, che è in crescita”.

Sulla freschezza di Jesus ed Under
“È una questione anche di carico di lavoro, quando i giocatori hanno molte partite ravvicinate farli giocare spesso non è positivo specialmente quando ci sono infortuni vari”.