Roma, la confessione di Spalletti: “Totti? Gli altri si deprimevano se giocava, non correva più”

0
Luciano Spalletti, fonte By Photojournalist Roberto Vicario - Photojournalist Roberto Vicario, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=6775761
Luciano Spalletti, fonte By Photojournalist Roberto Vicario - Photojournalist Roberto Vicario, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=6775761

Il Corriere della Sera stamani ha riportato alcune dichiarazioni rilasciate da Luciano Spalletti, ex tecnico della Roma, attualmente all’Inter, in occasione della gara con i giallorossi del 21 gennaio scorso, terminata 1-1. Il tecnico di Certaldo si sarebbe sfogato con alcuni tifosi romanisti sugli argomenti più caldi della scorsa stagione, ecco le dichiarazioni:

Totti non correva più, gli altri giocatori si deprimevano se lo facevo giocare. Pallotta mi aveva fatto chiaramente capire che avrebbe venduto i pezzi migliori. Mi avete rotto le scatole, io ho portato la Roma al 2° posto, prima del Napoli: e mo’ col cavolo che lo prendete, il Napoli… Volete vincere? Non avete capito nulla, e non l’hanno capito neanche qui a Milano: con questa Juve, che c’ha due squadre, e non si vince una fava!”.  Poi sull’Inter“In società non vogliono spendere e l’ambiente è a un passo dalla follia, tipo Roma: sempre sul filo dell’equilibrio. A volte, è un ambiente depresso”.