Roma, la porta è stretta, Alisson potrebbe partire: Sportiello e Padelli le alternative

0

Spesso la rivalità è motivo di tensione all’interno di uno spogliatoio, ancor di più se si parla di portieri di livello che devono condividere un unico posto a disposizione. E’ il caso di Szczesny e Alisson, estremi difensori della Roma, il primo arrivato nuovamente in prestito secco dall’Arsenal sino a fine stagione, il secondo acquistato a titolo definitivo per 8 milioni dall’Internacional e già titolare della sua nazionale. Il brasiliano non accetta il ruolo di comprimario e sta cercando di farlo capire in tutti modi, dal ritiro del Brasile ha espresso il suo malumore, rivelando di non essere soddisfatto di fare titolare solo in Europa League. Difficilmente però la situazione cambierà, Spalletti ritiene Szczesny più affidabile e le ultime apparizioni in campionato l’hanno dimostrato, inoltre il polacco ha già un anno di esperienza nella nostra Serie A. Per questo motivo Alisson potrebbe essere ceduto in prestito nella finestra di gennaio ad un club di medio-bassa classifica, per farlo ambientare in modo graduale giocando da titolare.

RISERVA- Secondo quanto rivelato da calciomercato.it, qualora il brasiliano partisse la Roma cercherebbe delle alternative, in pole ci sono Sportiello e Padelli, relegati in panchina a causa dei nuovi arrivati Berisha e Hart. I giallorossi potrebbero anche decidere di puntare sulla linea verde, in questo caso il nome in cima alla lista è quello di Scuffet, vecchio pallino di Sabatini.