Roma, l’ex Doumbia lancia una frecciatina: “Fu tutta colpa di Garcia. Ecco perché”

0

A volte ritornano. Sul campo di calcio come nella vita. Qualcuno è passato anche per Roma e ha indossato la maglia giallorossa. Parliamo di Seydou Doumbia, ex che non ha lasciato rimpianti nella sua esperienza italiana, anzi. Stamane, però, Doumbia è tornato a parlare di quei mesi vissuti in Italia alla corte di Garcia, al quale non ha mancato di indirizzare una vera e neanche velata frecciatina, di quelle che ti stordiscono. Sentite cos’ha detto dal ritiro della sua Nazionale: “Non riesco ad immaginare di tornare in Italia. Non lo voglio perchè è stata un’esperienza negativaGarcia ha sbagliato. Mi ha fatto giocare appena tornato dalla Coppa d’Africa. Non ero ancora pronto e da lì è andata sempre peggioHo altri due anni e mezzo di contratto con la Roma, ma troveremo un accordo. Sono tornato in Russia perché avevo bisogno di giocare e nella capitale non voglio più tornareA Roma è andata male anche perché i tifosi hanno iniziato a fischiarmi sin dalla mia prima presenza e da lì non si sono più fermati fino alla mia partenzaIl Cska è stata la miglior soluzione per me. Conoscevo molto bene il club e il campionato russo. Avevo bisogno di giocare per continuare ad essere convocato dalla Nazionale. Sono tornato sei mesi dopo la mia partenza ed è come se non me ne fossi mai andato, non è cambiato niente. Avevo lasciato la Russia perché credevo che quello fosse il momento di scoprire un altro campionato. Sarei potuto andare in Inghilterra. Avevo scelto la Roma per Garcia, ma non ho fatto la scelta giusta”. Nel caso in cui ve ne foste dimenticati, Doumbia è ancora un giocatore della Roma. Qualcuno, tuttavia, pagherebbe oro per non riaverlo fra i piedi. Senza rimpianti, ma con rancore.