Roma meno argentina: in bilico il futuro di Perotti, Pastore e Fazio

I tre giocatori potrebbero lasciare la Roma nella prossima estate. Le ultime

0
Curva Sud dell'AS Roma, Stadio Olimpico. Fonte: Flickr
Curva Sud dell'AS Roma, Stadio Olimpico. Fonte: Flickr

La Roma che vedremo nella prossima stagione potrebbe essere orfana della componente argentina, cosa mai accaduta sotto la gestione americana, che ha sempre voluto nello spogliatoio giocatori provenienti da Buenos Aires e dintorni. Sul piede di partenza ci sono Diego Perotti, Federico Fazio e Javier Pastore.

PEROTTI – L’attaccante ex Siviglia ha il contratto in scadenza nel 2021, è molto legato alla Roma ma le precarie condizioni fisiche non gli hanno quasi mai permesso di aiutare la squadra in questa stagione. L’argentino ha un ingaggio da circa 3 milioni che poco si concilia con la politica di alleggerimento del monte salari indetta da Pallotta. Per tale motivo l’addio è un’ipotesi concreta.

FAZIO – Discorso simile per Federico Fazio, uno dei senatori dello spogliatoio giallorosso ma impiegato molto poco in questa stagione da Fonseca. Il difensore è chiuso dalla coppia Smalling-Mancini e ha un ingaggio sotto i tre milioni ma comunque pesante per un giocatore destinato a fungere da prima riserva.

PASTORE – Ancor più complicata la permanenza di Pastore nonostante Fonseca straveda per le sue qualità. El Flaco è un’incognita dal punto di vista fisico e guadagna 4,5 milioni l’anno. La sua partenza permetterebbe alla società di liberarsi di un ingaggio pesantissimo.

Qualora i tre giocatori esprimessero la volontà di tornare in Argentina, la Roma sarebbe pronta a venire incontro ai club interessati, vendendo al ribasso i cartellini e agevolando il loro rientro in patria.