Roma-Napoli 1-0, Juve Campione d’Italia

0

Roma e Napoli in campo con il 4-3-3. Nella Roma Rudiger recupera e va in difesa, accanto a Manolas, mentre a centrocampo Keita viene preferito ancora una volta a De Rossi. Tridente d’attacco formato da Salah-Perotti-El Shaarawy. Nel Napoli Hysaj e Ghoulam sono i lateri di difesa, Jorginho in cabina di regia e davanti ritorna dal primo minuto il capocannoniere del campionato, Gonzalo Higuain. Mertens e Callejon completano il reparto offensivo.

Nel 1° tempo regna l’equilibrio. Parte subito all’attacco la squadra di casa, con un sinistro di Salah, che si alza di poco sopra la traversa. Al 20° Manolas è costretto ad abbandonare il campo, per una manata involontaria all’occhio, di Higuain. Al suo posto Zukanovic. Dopo 4 minuti Mertens impegna Szczesny con un destro da fuori. Al 29° Higuain sfiora la rete: lancio di Jorginho, aggancio stratosferico del Pipita, che manda out la coppia dei centrali di difesa della Roma e parata incredibile di Szczesny che salva la porta. La prima frazione di gioco termina 0-0.

Il secondo tempo si apre con tanti passaggi sbagliati da una parte e dall’altra. Al 61° ci prova Maicon, con un tiro-cross che attraversa tutta l’area di rigore. Al 66° Mertens fa tremare i tifosi della Roma, con un destro a giro fuori di poco. Al 73° Szczesny compie un altro miracolo, su un sinistro a botta sicura di Higuain. All’81° Spalletti si gioca la carta Totti. Fuori El Shaarawy, apparso spento. All’ 84° Rudiger in scivolata toglie la palla dai piedi di Hamsik, che stava per calciare a porta vuota. Il Napoli in ripartenza fa paura. Ma all’89° è la Roma a fare gol con Nainggolan, che di destro buca Reina.

Si riapre la lotta al 2° posto, mentre si chiude quella per il 1°. Roma a -2 dai partenopei e Juventus campione d’Italia, per la 5° volta consecutiva.