Roma, piazza arrabbiata, cessioni illustri e tanti rebus, Spalletti chiede rinforzi

0

Forse nemmeno il più pessimista dei tifosi romanisti avrebbe immaginato un inizio di mercato così tragico, il brutto infortunio a Rudiger, l’addio di Pjanic, il futuro incerto di Nainggolan, una piazza arrabbiata che più volte è stata tradita dalle parole della società, “Pjanic e Nainggolan non li vendo” queste le parole di Pallotta qualche mese fa, parole che si sono trasformate in un “no comment” dopo la cessione di Pjanic, che verrà ufficializzata nei prossimi giorni. L’infortunio di Rudiger ha stravolto i piani, al suo posto è stato sacrificato il bosniaco, cessione che poteva anche avvenire, ma non agli odiati rivali della Juventus, tra l’altro squadra da battere e diretta concorrente per il titolo, è questo il pensiero che affligge Roma in questi giorni. I tifosi chiedono chiarezza e certezze, lo stesso chiede Spalletti, a cui erano state fatte delle promesse, bisognava tenere “i cavalli del motore” per cercare di colmare la distanza con i bianconeri, distanza che è aumentata notevolmente e chissà se aumenterà ancora, è questa la paura dei tifosi giallorossi.

RINFORZI- Spalletti ha chiesto rinforzi e una squadra competitiva per lo scudetto, i rebus sono tanti, a partire dal portiere, Szczęsny è ancora in attesa di conoscere il suo futuro, se dovesse restare si giocherà il posto con Alisson. In difesa Rudiger ne avrà per sei mesi, il probabile sostituto sarà uno tra Nacho del Real, Musacchio del Villareal e Caceres. Sulle fasce arriveranno Mario Rui e van der Wiel, con i quali è già stato trovato un accordo, per Digne il futuro è ancora da definire, Roma e Psg stanno trattando. A centrocampo bisognerà sostituire Pjanic e Keita (l’ivoriano ha già lasciato Trigoria, giocherà negli Emirati), Witsel e Vasquez sono i candidati a sostituire il bosniaco, non è da escludere la pista Oliver Torres, offerto dall’Atletico. Al posto dell’ivoriano invece si pensa a Diawara del Bologna. In attacco El Shaarawy verrà riscattato, Dzeko andrà via qualora dovesse arrivare un’offerta sui 15 milioni, Milik è il primo obiettivo in caso di addio del numero 9, basteranno questi rinforzi per accontentare Spalletti e placare la rabbia della piazza?