Roma, i soldi incassati dalle cessioni di Alisson e Nainggolan saranno reinvestiti: Areola e Chiesa nel mirino

0
Logo As Roma
Logo As Roma

Si preannuncia una settimana calda per il mercato della Roma, i giallorossi dopo aver piazzato 4 colpi in entrata sono vicini a completare le prime operazioni in uscita: sul piede di partenza ci sono Alisson e Nainggolan.

Il portiere brasiliano ha già dato il suo assenso al trasferimento al Real Madrid, anche se l’accordo tra i Blancos e la Roma è ancora distante. I giallorossi chiedono 80 milioni e non hanno intenzione di abbassare le pretese, gli spagnoli non vogliono andare oltre i 60 più 10 di bonus, l’impressione, però, è che alla fine l’accordo arriverà.

Discorso diverso per Nainggolan, il centrocampista è stato messo sul mercato dalla società, che non ha gradito alcuni comportamenti fuori dal campo. Il club più vicino al giocatore è l’Inter di Spalletti. I nerazzurri hanno offerto 25 milioni, la Roma ne chiede almeno 35.

Qualora entrambe le cessioni dovessero andare in porto Monchi avrebbe più di 100 milioni da reinvestire. Il ds giallorosso proverà a mettere le mani su Chiesa e Areola. L’esterno della Fiorentina piace a mezza Europa, i Della Valle continuano a sparare alto e chiedono 60 milioni di euro, cifra a cui la Roma potrebbe arrivare dopo le cessioni. Più semplice invece la pista che porta al portiere del PSG, i parigini a breve ufficializzeranno l’arrivo di Buffon e saranno costretti a cedere il francese, costo dell’operazione 25 milioni.