Roma-Torino, ancora fiducia a Dzeko?

0

Sarà una gara cruciale per i giallorossi quella di domani sera tra Roma e Torino. Gli uomini di Spalletti, con il pareggio di Bergamo e la contemporanea vittoria dell’Inter sul Napoli, hanno visto assottigliarsi a 4 le lunghezze di vantaggio sui nerazzurri, che ancora lottano per un posto in Champions League. Il caso Totti-Spalletti ha portato, inoltre, ulteriore scompiglio in tutto l’ambiente giallorosso, che ora non dovrà distrarsi in vista di due gare fondamentali per l’intera stagione: Torino e poi Napoli. Tutto nell’arco di sei giorni. La Roma, reduce da due pareggi consecutivi contro Bologna e Atalanta dimostra di non essere in un ottimo momento di forma e di risentire, probabilmente, della stanchezza da ultime giornate di campionato. Gli uomini di Ventura, decimi in classifica, vengono invece da 3 successi consecutivi, che hanno portato ossigeno di punti dopo un periodo alquanto difficile. Diversa quindi la condizione psicologica con la quale le due squadre affronteranno il match: il Toro non ha nulla da perdere, la Roma è costretta a vincere per non sentire il fiato sul collo dell’Inter.

Spalletti-Ventura
Spalletti-Ventura

ROMA – Luciano Spalletti spera di ritrovare Miralem Pjanic dal primo minuto, dopo la panchina di Bergamo per un fastidio all’adduttore, che affiancherà Nainggolan e uno tra De Rossi e Keita, il portafortuna dei giallorossi, che con il maliano in campo hanno raccolto ben 25 punti su 27. In difesa l’unico dubbio riguarda Digne, uscito anzitempo a Bergamo per una botta alla coscia destra. Se il francese non dovesse farcela al suo posto giocherà Zukanovic. Rudiger ritorna ad occupare il ruolo di centrale insieme a Manolas, mentre Florenzi farà il terzino destro. La difesa, sta risultando essere il punto debole dei giallorossi, che hanno mantenuto la porta inviolata solo 6 volte in 33 partite. Peggio ha fatto solo il Verona. E Luciano Spalletti, dopo la disastrosa prova difensiva di Bergamo, non accetterà più distrazioni dai suoi. In attacco dovrebbe dare ancora fiducia a Edin Dzeko, schierandolo titolare. Il bosniaco, reduce dalla deludente prestazione di Bergamo, dove ha sbagliato l’ennesimo gol a porta vuota, cerca il riscatto con il Toro e questa volta, se Spalletti dovesse concedergli ancora fiducia, non può più sbagliare. Panchina scontata per il Capitano Francesco Totti, pronto a subentrare se le cose si dovessero metter male per la Roma, come nelle due ultime partite.

TORINO – Problemi di formazione per mister Ventura, soprattutto in attacco. Ancora out Ciro Immobile, Ventura dovrà rinunciare anche a Maxi Lopez, ricoverato in clinica a causa di una tonsillite con febbre alta. Saranno quindi chiamati due giovani della Primavera a completare un reparto offensivo che vede disponibili i soli Martinez e Belotti.

Il Torino continuerà la sua striscia positiva di risultati? Belotti farà quel finale di stagione sorprendente tanto da convincere Conte a tenere in considerazione anche lui per gli Europei? La Roma uscirà dalla mini-crisi e blinderà almeno il terzo posto? Dzeko ripagherà la fiducia di Spalletti e salverà almeno in parte questa stagione? La parola al campo domani sera alle 20.45 all’Olimpico di Roma.