giovedì, Luglio 25, 2024
HomeSportCalcioRomelu Lukaku impaziente di unirsi al Napoli: accordo vicino con il club...

Romelu Lukaku impaziente di unirsi al Napoli: accordo vicino con il club partenopeo

Lukaku è in attesa del Napoli, desideroso di indossare la maglia azzurra e di lavorare nuovamente sotto la guida di Antonio Conte

Romelu Lukaku è in attesa, con grande impazienza, del Napoli, desideroso di indossare la maglia azzurra e di lavorare nuovamente sotto la guida di Antonio Conte. Secondo quanto riportato da Il Mattino, l’attaccante belga ha già trovato un accordo con Giovanni Manna per quanto riguarda il suo stipendio.

Accordo con Lukaku e il Chelsea

Manna ha negoziato un contratto triennale da 7 milioni all’anno per Lukaku, mentre le trattative con il Chelsea sono a buon punto. Il direttore sportivo del Napoli ha offerto al club londinese 28 milioni di euro più 8 milioni di bonus. Anche se il Chelsea desidera aumentare la parte fissa dell’offerta, questi dettagli non dovrebbero rappresentare un ostacolo insormontabile.

La fretta di Lukaku

Lukaku, desideroso di riscattarsi dopo il deludente Euro 2024, sta trascorrendo le sue vacanze ma ha fretta di unirsi al Napoli, sperando di evitare il ritiro con il Chelsea. Il tempo è essenziale e Lukaku vorrebbe aggregarsi direttamente al Napoli entro dieci giorni.

Segnali di impazienza

La fretta di Lukaku è stata evidente anche sui social media, dove ha messo un “mi piace” a un post del suo ex compagno alla Roma, Leonardo Spinazzola, che salutava i tifosi del Napoli esprimendo entusiasmo per l’inizio di questa nuova avventura.

Romelu Lukaku sembra quindi pronto per una nuova sfida in Serie A, con il Napoli che si prepara ad accogliere un giocatore di grande talento e determinazione.

Valentina Sammarone
Valentina Sammarone
"Giornalismo è diffondere ciò che qualcuno non vuole si sappia; il resto è propaganda. Il suo compito è additare ciò che è nascosto, dare testimonianza e, pertanto, essere molesto." (Horacio Verbitsky)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME