Rugani controlla il mercato in entrata bianconero

0

La Juventus potrebbe ricorrere ad altre entrate in difesa solo se uscisse Daniele Rugani. Il giocatore non offre le garanzie che vorrebbe Allegri

La Juventus è in ostaggio di Daniele Rugani da ormai due anni. Il calciatore ex Empoli sembra essere perennemente in uscita, salvo poi rimanere in bianconero e giocare qualche partita.

Massimiliano Allegri, però, non sembra volersi affidare al difensore classe ’94. Il giocatore è ritenuto non propriamente affidabile, tanto che i bianconeri vorrebbero provare a cederlo a tutti i costi. Il suo contratto in scadenza nel 2024 e lo stipendio da 3.5 milioni di euro a stagione, però, complicano ulteriormente il tutto.

Un girovagare nullo e due squadre potenziali

Nella stagione 2020/2021 sono addirittura le squadre in cui il calciatore originario di Lucca si è ritrovato a giocare. Prima in Francia tra Ligue 1 e Champions League con il Rennes, dove ha collezionato soltanto due presenze totali, poi il ritorno in Italia al Cagliari dove in metà stagione ha convinto poco. In Sardegna ha collezionato 16 presenze segnando anche un gol, ma risultando spesso troppo poco sicuro di sè.

Ora sul difensore ci sarebbero il Bologna e la Lazio, anche se i contatti non sono andati avanti. I felsinei potrebbero sfruttare i soldi ricavati dalla cessione di Theate proprio al Rennes per dare l’assalto, mentre si fa avanti un possibile scambio tra Lazio e Juventus con coinvolti Acerbi e Rugani. Appare difficile che lo scambio, allo stato attuale delle cose, si concretizzi ma l’opportunità ci sarebbe. La Juventus, intanto, monitora la situazione Milenkovic pronta a fare la propria offerta.