Rui Costa su Inter-Milan: “Non c’è discussione, tifo Milan. Presto si tornerà a vincere”

0

L’atmosfera di un derby a Milano è davvero incredibile. Non c’è bisogno di guardare la classifica, di contare i punti di distanza dalla capolista, perchè l’unica cosa che conta è vincere quella maledetta partita. Uno che di derby se ne intende è Rui Manuel César Costa, meglio conosciuto come Rui Costa, il quale ha vestito la maglia del Milan dal 2001 al 2006, collezionando 124 presenze (4 reti) in Serie A con la maglia rossonera.

L’attuale direttore sportivo del Benfica è stato intervistato dai colleghi di Sky Sport, alla vigilia di una partita così importante per la città meneghina, sul calcio a 360° – un po’ come piaceva giocare al centrocampista portoghese.
Sul derby, all’interno della crisi del calcio milanese: “Quello che mi sembra è che tutto il calcio italiano è andato un po’ giù, sia a livello economico che a livello di singoli giocatori. Non sarà un caso che entrambe le squadre di Milano stanno attraversando una crisi, non una che sta bene e l’altra invece dietro in classifica.”

Sul momento difficile dei rossoneri: “Sono momenti meno felici, d’altronde se guardiamo indietro il Milan è sempre stato protagonista di cicli molto importanti e successivamente di passaggi meno positivi. Questo sarà sicuramente uno di quelli, ma sono sicuro che presto si tornerà a vincere.”

Sul passato del portoghese con Milan e Fiorentina in Serie A: “Non c’è nemmeno da discutere il mio tifo. Quando c’è la Fiorentina, tifo la Fiorentina; invece quando gioca il Milan, tifo il Milan. Quando giocano l’una contro l’altra, dipende da chi ha più bisogno di vincere quella partita. Per me è difficile tifare una squadra, andando contro l’avversaria, ma in partite come Milan-Inter per me non c’è discussione.”

Rui Costa è stato decisivo nel derby 2003, con l’assist per Inzaghi: “E’ stato uno dei momenti che più mi ha segnato nella carriera. Vincere il derby 1-0 è un’emozione incredibile. Io che di gol non ne facevo, o meglio ne facevo davvero pochi, e che negli assist andavo un po’ meglio poter dire che ho deciso una partita come quel derby è un ricordo che non andrà mai via..”