giovedì, Giugno 20, 2024
HomeEsclusiveESCLUSIVA- Salvatore Frega:"Durante il mio cammino musicale e da Direttore artistico, ho...

ESCLUSIVA- Salvatore Frega:”Durante il mio cammino musicale e da Direttore artistico, ho avuto l’onore e il piacere di incontrare musicisti e professionisti che mi hanno dato Fiducia”

In esclusiva per Dailynews24 il compositore Salvatore Frega.

Ci racconti chi è Salvatore Frega
Salvatore Frega è un giovane professionista a cui piace sognare. Un sognatore determinato, realista e intraprendente.
Un professionista con spirito di sacrificio, dedito alla musica e alla sua composizione. Un giovane di animo gentile e sincero.

Sei un Pianista e Compositore di musica colta contemporanea e musica sperimentale. Ci racconti come è nata questa tua passione per la musica e quando hai deciso di trasformarla nel tuo lavoro?
Dico sempre ad ogni intervista che sono arrivato ad essere un musicista grazie ai miei genitori che hanno avuto l’intuizione e mi hanno indirizzato verso il giusto percorso.
Avevo 4 anni quando ho messo , per la prima volta, il mio dito sul pianoforte. Da quel momento passavo le mie ore preferendolo ai vari giochi a cui ogni bambino si dedica a quell’età.
Ho fatto un percorso interamente classico, studiando privatamente per poi entrare in Conservatorio.

Dal momento in cui ero dentro un ambiente fantastico come il Conservatorio ho trovato lo stimolo di creare la musica oltre che ad eseguirla.
Parte il mio percorso di studi da Compositore parallelamente al Pianoforte. Con il supporto morale dei miei genitori, con il mio di supporto ho portato avanti il mio sogno fino a farlo
diventare un lavoro. Non ho mai mollato un secondo, eppure ho trovato tanti ostacoli durante il mio percorso. La forza d’animo, la passione per la scrittura e per la musica in generale mi ha portato a crederci fino alla fine, fin quando ho avuto la prima pubblicazione della mia musica nel 2012 a soli 23anni.
Ma sai, la giovane età non è sempre, agli occhi degli altri, segno di maturità, ed ho dovuto continuare a crederci. Dentro di me però avevo bisogno di ampliare la mia passione e tramandare il mio sapere e la mia voglia di fare. Da qui ho pensato di aprire l’Accademia Musicale della Versilia, che si è affermata nell’intera Versilia e oltre in solo 1 anno di attività. E’ la prima ed unica Yamaha Music School in Toscana (che usa anche il sistema didattico Yamaha, oltre l’intera strumentazione Yamaha). In questo caso l’appoggio
completo della mia compagna Margherita ha fatto si che il sogno diventasse realtà.
Nel 2018 porto a casa circa 50 opere musicali scritti tra cui 30 Pubblicate, importanti esecuzioni in tutto il mondo, la creazione di una Grande Accademia e la continua voglia di sognare.

Sei considerato dalla critica nazionale come uno dei giovani direttori artistici più promettenti.
Ringrazio chi ha potuto esprimere nei miei riguardi così belle parole.
Tutto è iniziato nel 2014, a soli 24 anni con l’organizzazione del Primo Festival Internazionale di Musica Contemporanea – Città di Cosenza.
Con l’aiuto e con il sostegno di mio padre, con le conoscenze internazionali nel campo della musica di oggi, ho potuto mettere in piedi un vero e proprio festival di 2 giornate nel magico teatro A. Rendano di Cosenza. In questo caso la politica del territorio ed i vari professionisti hanno creduto in me, oltre che il Direttore della Biennale Musica di Venezia che ha accettato il mio invito.

Come Direttore Artistico ho attirato verso questo evento, dove il Concorso Internazionale di
Composizione era il perno dell’organizzazione, più di 100 partecipanti da tutto il mondo (24 nazioni interessate). E’ stato un evento internazionale con importanti riconoscimenti.
In quelle due giornate erano presenti musicisti da tutto il mondo, organizzatori di eventi, Direttori Artistici e Critici Musicali che hanno potuto vedere ed appassionarsi della musica contemporanea.
Da qui, è partito la mia seconda passione: portare avanti con idee ben chiare le organizzazioni artistiche e culturali.
Dopo aver creato l’Accademia Musicale della Versilia, dove sono il Direttore Artistico, si cerca di organizzare al meglio ciò che serve per portare in alto la cultura musicale. Dunque, ho pensato di portare nella bella Versilia due grandissimi artisti :il M° Ludek Golat, noto regista, ed il M° Francesco Anile, noto tenore italiano nel mondo, in una Master Class Internazionale di Canto Lirico e Arte Scenica.
Ora posso dire: ho avuto l’onore e il piacere di incontrare durante il mio cammino musicale e da Direttore Artistico, musicisti e professionisti che mi hanno dato Fiducia. Perché questa è la parola che racchiude tutto: FIDUCIA AD UN GIOVANE.

Quali sono le tue passioni?
Le mie passioni, oltre la ma musica, sono: l’arte figurativa, la lettura, lo sport e il benessere.

Che rapporto hai con i social network?
Penso che oggi, i Social, sono quella spinta in più per farci conoscere, ovviamente solo se usati in modo intelligente. Io lavoro tanto con i Social, con Facebook e con Instagram, ed ho creato tantissime conoscenze e mi ha permesso di farmi conoscere.
Credo che siano strumenti fantasticamente potenti per chi ha voglia di esprimere la propria passione.

Qual è il tuo sogno nel cassetto?
Il mio sogno nel cassetto è uno solo: poter, un giorno, sentire suonare la mia musica nel più bel teatro del mondo: TEATRO LA SCALA di Milano.
A dire il vero ne ho un secondo: Poterlo dirigere artisticamente.

Quali sono i tuoi progetti futuri?
Ho una grande commissione per la MAV Symphony Orchestra di Budapest che verrà eseguita il 12 Novembre 2018 oltre che la scrittura di un’Opera Lirica in 1 Atto che è stata coprodotta da due grandissimi teatri al mondo e che avrà circa 12 Repliche in Repubblica Ceca e la produzione di un CD che mi vedrà coinvolto con i grandi compositori dell’era Moderna.
Altri sono i progetti, ma al momento non posso svelare nient’altro.

Gallery Salvatore Frega

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME