Salvini a Bologna: incendio in stazione

0

Salvini a Bologna e tutti perdono il senno. Intorno alle 3:30 di questa mattina la stazione di Bologna inizia a bruciare: vicino alla zona di Santa viola quattro cavi elettrici interrati nella sottostazione sono stati incendiati. Per questo motivo i  collegamenti dell’Alta Velocità tra Milano e Bologna sono stati bloccati e i treni ritardano fino a trenta minuti. Della vicenda si occupa il pm di turno Rossella Poggioli, che coordina le indagini della Digos. I responsabili, probabilmente dell’area anarchica, lasciano la loro firma sul terreno: “8-11 sabotare un mondo di razzisti e di frontiere”. Un messaggio che potrebbe essere parafrasato in questo modo: ” No Salvini a Bologna”. Da settimane la città bolognese si sta preparando all’arrivo di Salvini e in tutti i modi cerca di mostrare il proprio sdegno: a partire dai volantini distribuiti per le strade contro la giornata leghista, dalle conferenze tenute nelle università, fino a quest’ultimo gesto disperato. Salvini coglie la palla al balzo e commenta su Facebook l’accaduto: “in galera questi delinquenti”. Un gesto che, comunque, non gli ha impedito di essere presente nella città emiliana questa domenica mattina.