Matteo Salvini si scaglia contro la Fornero: “Taci e vai in esilio”

0

Matteo Salvini, segretario federale della Lega Nord, non ha mai nascosto il proprio disappunto nei confronti di Elsa Fornero, ex ministro del lavoro e delle politiche sociali, del governo Monti. Quest’oggi, il leader del Carroccio, dopo un’intervista della Fornero a In mezz’ora, su Rai 3, ha voluto sottolinearlo con un post sulla sua pagina Facebook, attaccando l’ex ministro e la sua legge “maledetta”.

La “signora” Fornero ha dichiarato a Rai 3 “mandare in pensione le persone a un’età ancora giovane (66 e 67 anni) per fare posto a quelle che sono più giovani è un modo di ragionare sbagliato”. Ma ancora parla questa sciagurata??? Taci e vai in esilio, hai già fatto troppi danni.
Io non mollerò finché questa legge maledetta non cambierà! Che rispondiamo alla “signora”?

Inoltre, Salvini ha attaccato anche i sindacati: Primo Maggio, Festa dei Lavoratori. Che ipocrisia vedere in piazza quei sindacati, CGIL, CISL e UIL, che sono fra i primi responsabili del disastro italiano di oggi. Più che ai lavoratori, troppo spesso i sindacalisti hanno pensato a difendere e promuovere gli amici degli amici, o loro stessi. Dov’era questa gente quando veniva votata la Legge Fornero? Prima votano a sinistra, poi se ne pentono… E vanno in piazza con centri a-sociali e migranti… Meno tasse, meno burocrazia, meno Stato e meno Sindacato. Un saluto ad artigiani, commercianti, agricoltori, partite Iva e autonomi, un saluto a precari, sfruttati e disoccupati. E un saluto a chi anche oggi, nonostante Renzi, lavora!