Il San Paolo è troppo per il Verona, Napoli sempre a -6

Gabbiadini, Insiegne e Callejon hanno fatto dimenticare la squalifica di Higuain. Verona sconfitto per 3-0, il Napoli continua ad inseguire la Juventus.

0

Comunque andrà a finire questo campionato di Serie A, al di là di tutte le polemiche che sempre accompagnano il calcio italiano, i tifosi del Napoli dovranno ritenersi soddisfatti della stagione degli azzurri. Volendo essere realisti, la Juventus ha in questo momento sei punti di vantaggio sul Napoli a sei partite dalla fine del campionato: sono troppi punti. Ieri sera i bianconeri hanno dimostrato ancora una volta la mentalità necessaria per ribaltare il risultato contro il Milan e vincere la partita, che poi è quella mentalità che ti fa vincere gli Scudetti. Di fatto, la Juventus ha vinto 21 delle ultime 22 partite di Serie A, dopo tra l’altro un inizio di stagione estremamente complicato. Il Napoli ha fatto un ottimo campionato, probabilmente facendo il massimo o quasi in base alle sue possibilità di partenza e dando anche spettacolo sul campo, il che non guasta mai.

Lorenzo Insigne
Insigne è sempre più una certezza per il Napoli: quest’anno in Serie A ha realizzato 12 reti e 10 assists decisivi (www.goal.com)

Oggi al San Paolo un Napoli orfano del suo giocatore migliore, Gonzalo Higuain, ha confermato ancora una volta di essere ormai una grande del calcio italiano, riuscendo relativamente con facilità a sconfiggere il Verona. Le partite tra partenopei e scaligeri sono sempre piuttosto sentite da ambo le parti, ma al Napoli è in fondo bastato un tempo per chiudere l’incontro: prima con Gabbiadini al 33′, che non ha deluso le attese, e poi con Insigne sul finire del primo tempo; nel frattempo, il Verona rimane anche in dieci a causa di un rosso diretto che l’arbitro Celi mostra a Souprayen. E’ 2-0 dopo la prima frazione di gara e praticamente qui finisce la partita. Un vero e proprio peccato per la squadra allenata da Del Neri, perché in fondo i suoi ragazzi non avevano affatto sfigurato nel primo tempo, provando più volte a portare pericoli nella difesa avversaria ma senza mai riuscire a concretizzare le occasioni avute.

Manolo Gabbiadini
Gabbiadini ha sostituito Higuain senza deludere le aspettative (notiziein.it)

Nel secondo tempo il Napoli continua ad avere la meglio nel possesso palla, trovando anche il terzo gol con Callejon e portando il risultato sul definitivo 3-0. Dopo questa sconfitta, le speranze del Verona di restare in Serie A continuano ad essere minime. Gli scaligeri sono infatti ultimi in classifica a -6 dalla zona salvezza attualmente occupata dal Palermo (che però ha una partita da recuperare). Il Napoli, invece, resta sempre in seconda posizione a -6 dalla Juventus. In fondo, è una vittoria che ha un suo perché nella lotta Scudetto: i partenopei lanciano un chiaro segnale ai rivali bianconeri, come a dire “fino alla fine stagione, non molleremo”.