Sanremo 2018: tutto quello che vi siete persi della seconda serata

Ospiti, divertimento e soprattutto tanta musica: si è conclusa anche la seconda serata del Festival di Sanremo!

0
Fonte ScuolaZoo

Scoppiettante e commovente, la seconda serata del Festival di Sanremo si è conclusa tra la standing ovation del pubblico. Una bellissima Michelle Hunziker ha aperto le danze con la storica canzone di Biancaneve “Non ho che un canto” accompagnata ovviamente da Claudio Baglioni e Pierfrancesco Favino nei panni del principe azzurro.

Dopo questo bel sipario, Michelle annuncia la gara delle nuove proposte: quattro ragazzi si sono esibiti sulle note dei loro singoli. A rompere il ghiaccio Lorenzo Baglioni con la sua simpatica “Il congiuntivo“, testo che ripercorre ironicamente la coniugazione del verbo, spesso usato male.
A seguire Giulia Casieri con “Come stai“, brano molto energico come la cantante, che esce tra gli applausi del pubblico.
Il terzo concorrente, Mirkoeilcane, ci propone una commovente canzone su un tema molto delicato: l’immigrazione. Il testo si intitola “Stiamo tutti bene” ma nonostante il significato si piazzerà ultimo nella classifica della giuria demoscopica.
Ultima cantante ad esibirsi per queste nuove proposte, Alice Caioli con “Specchi Rotti“. La ragazza sarà prima in classifica.

Michelle, dopo le nuove proposte, annuncia la gara dei campioni, i cosiddetti big. Salgono sul palco Le Vibrazioni con “Così sbagliato“, testo che ripercorre paure ed incertezze della vita. La band venerdì duetterà con Skin!
La conduttrice spende due parole sul caso Meta-Moro spiegando al pubblico che sono in corso ulteriori accertamenti; il loro posto, nel frattempo, verrà preso da Renzo Rubino.
Sale sul palco una splendida Nina Zilli con “Senza appartenere“, canzone dedicata a tutte le donne.

I primi ospiti della serata sono i cantanti de Il Volo che si esibiranno sulle note di “Nessun Dorma” per celebrare Luciano Pavarotti. In seguito, insieme a Baglioni canteranno “Canzone per te” per rendere omaggio a Sergio Endrigo.
La gara ricomincia e questa volta salgono sul palco Diodato e Roy Paci con “Adesso“.
Dopo l’esibizione, Claudio Baglioni annuncia l’arrivo di Pippo Baudo, storico conduttore del Festival. Leggerà una lettera dedicata proprio al Festival e alla città e tra lacrime e applausi del pubblico presenterà il nuovo concorrente.

Con la loro ultima partecipazione come band, Elio e le Storie Tese cantano “Arrivedorci“. Terzo ospite della serata, Biagio Antonacci che sfiderà Claudio Baglioni in una gara di acuti. Il pubblico rimarrà estasiato dalla potenza della voce dei due artisti.
La gara riprende e questa volta salirà sul palco Ornella Vanoni accompagnata da Bungaro e Pacifico con “Imparare ad amarsi“. Venerdì la cantante duetterà con Preziosi!
Baglioni annuncia il “momento cultura” di Pierfrancesco Favino. L’attore presenterà una rivisitazione della canzone “Despacito” e farà ballare tutta l’Ariston compresa Michelle Hunziker.

Favino e la Hunziker ballano sulle note di Despacito.
Favino e la Hunziker ballano sulle note di Despacito.

Continua la gara con Red Canzian e la sua “Ognuno ha il suo racconto“. L’artista venerdì duetterà con Marco Masini.
Dopo la performance, salirà sul palco un gigante della musica mondiale, Sting, accompagnato da Shaggy. Il cantante omaggerà l’Italia cantando proprio in italiano e dopo farà scatenare l’Ariston con il suo collega sulle note di “Don’t Make Me Wait“, singolo nato dalla loro collaborazione musicale.
Baglioni ci proporrà la sua versione di “Piccolo grande amore” con l’accompagnamento di Franca Leosini conosciuta soprattutto per il suo programma di cronaca “Storie Maledette“.

La gara riprende con Ron e la sua “Almeno Pensami” di Lucio Dalla. A seguire, Renzo Rubino con “Custodire“.
Tornano sul palco i ragazzi de Il Volo accompagnati da Claudio Baglioni. Gli ultimi due concorrenti ad esibirsi sono Annalisa con “Il mondo prima di te” che duetterà venerdì con Michele Bravi e i Decibel con “Lettera dal duca“, testo che omaggia David Bowie.

Ultimi ospiti della serata, il grandissimo Roberto Vecchioni con la storica “Samarcanda” cantata da adulti e bambini e il Mago Forest che ha inondato l’Ariston di simpatia.
La classifica stipulata dalla sala stampa ha ribaltato il risultato della prima serata: nella parte rossa (la parte bassa della classifica) sono finiti Nina Zilli, Elio e le Storie Tese, Red Canzian e Renzo Rubino. Meglio è andata ad Annalisa, Le Vibrazioni e i Decibel. Nella zona blu (parte alta della classifica) Diodato e Roy Paci, Ron e Ornella Vanoni.

La seconda serata del Festival di Sanremo si conclude ovviamente con una canzone cantata da Michelle Hunziker, Claudio Baglioni e Pierfrancesco Favino.