Sant’Antimo: raid contro il fratello di Luigi Cesaro

0

Stando a quanto dichiarato dagli inquirenti sembrerebbe essere avvenuto questa mattina quello che risulterebbe essere il terzo avvertimento della camorra nei confronti della famiglia del deputato Luigi Cesaro.

L’episodio è avvenuto a Sant’Antimo, in un autolavaggio, dove due uomini in sella a una moto, con il volto coperto dal casco e armati di pistola calibro 9, avrebbero sparato una raffica di proiettili contro l’auto di Aniello Cesaro, fratello di Luigi.

Si tratterebbe del terzo avvertimento in meno di un anno. Nei due episodi precedenti era finito nel mirino Antimo Cesaro, un altro fratello dell’ex presidente della Provincia. Prima un ordigno era esploso davanti al centro diagnostico, proprietà della famiglia Cesaro, poi una ‘strana’ rapina in casa.

Aniello ha dichiarato: “Non ho mai ricevuto minacce altrimenti avrei denunciato”.