Sapevi che esiste l’assicurazione sui denti?

0

Spesso affrontare delle spese mediche significa sostenere dei costi piuttosto alti e di conseguenza costringere le proprie tasche a sforzi notevoli. Generalmente è così e la cosa si ripete di frequente anche quando ci si reca dal dentista per la cura dei denti, pratica diffusa per via dei numerosi cittadini italiani alle prese con problemi ai denti. Specialmente in un difficile contesto economico come quello attuale queste spese extra pesano parecchio sul bilancio familiare, ragione per cui trovare valide alternative è la soluzione migliore per salvaguardare qualche euro magari da investire nelle spese quotidiane. Tra le molte polizze in circolazione, oggi la concorrenza è tanta per via di servizi e pacchetti assicurativi sempre più completi e personalizzati, esiste anche l’assicurazione per la cura dei denti. Quest’ultima una forma di polizza sicuramente non tra le più comuni nel nostro Paese ma utile per prevenire, in caso di necessità, un esborso di denaro solitamente alquanto consistente. Se ne parla ampiamente sul sito http://www.polizzeonline.net/polizza-denti, ma proveremo comunque anche noi a dare qualche consiglio su questo argomento. In questa guida porremo la nostra attenzione proprio sulle polizze dentistiche per cercare di comprenderne gli aspetti più importanti e capire se veramente vale la pena stipularla. Proveremo a capire cioè se la formula di assicurazione trattata può veramente rappresentare una forma di paracadute contro costosi imprevisti futuri.

Stiamo dunque parlando delle polizze dentistiche, strumenti efficaci per ammortizzare i costi attraverso le coperture previste da queste formule assicurative. Un modo per tutelare la propria bocca e affrontare per motivi di salute le spese ortodontiche senza particolari ansie. Ansie spesso procurate non soltanto dalla delicatezza degli interventi ma anche dalle spese ortodontiche, elevate soprattutto quando bisogna sottoporsi a particolari interventi specialistici, si pensi all’applicazione di un apparecchio, o a un’operazione di implantologia. Per fortuna sembra esserci anche un impegno della politica per fare in modo che le cure ortodontiche possano essere detraibili.

Le polizze per i denti sono regolari contratti che prevedono la corresponsione di un premio mensile da parte dell’assicurato, con la possibilità per quest’ultimo di beneficiare di un rimborso in caso di cure ortodontiche. Proprio il pagamento di un premio mensile però deve portare a delle attente valutazioni prima di rivolgersi ad una compagnia assicurativa per la definitiva stipula della polizza. In sostanza ricorrere a questa pratica conviene solitamente quando si pensa di sostenere dei costi alti per via, ad esempio, dei numerosi di interventi a cui sottoporsi. Viceversa, se la somma da pagare al proprio medico è di piccola entità, appare chiaro che la soluzione più adatta è quella di pagare di tasca propria. Pagare un canone mensile per la polizza dentistica per coprire una spesa medica magari equivalente ad una sola rata di assicurazione è uno spreco inutile e molto dannoso per il proprio portafogli.

Entrando ancor più nel dettaglio di questa tipologia di assicurazione corre l’obbligo di una doverosa precisazione: quando si stipula una polizza per i denti è bene, infatti, sapere che la copertura delle spese sostenute è valida esclusivamente quando ci si sottopone a cure per migliorare il proprio stato di salute. In poche parole il rimborso, parziale o totale, da parte della compagnia non è assolutamente previsto per gli interventi estetici come la pulizia dei denti, lo sbiancamento, e così via.

Motivi per cui prima di stipulare un’assicurazione per i propri denti occorre prestare le dovute attenzioni, informarsi scrupolosamente sulle coperture e valutare tutti gli aspetti inerenti le clausole contrattuali, tutte accortezze utili per scongiurare brutte sorprese. Inoltre, come per le altre polizze, è molto opportuno raccogliere un bel numero di preventivi, anche online, un’operazione che magari richiede un po’ di tempo e un minimo di pazienza ma che potrebbe servire per risparmiare non poco sui costi dell’assicurazione. Fermarsi davanti al primo preventivo assicurativo molte volte significa stipulare una polizza non appropriata alle proprie necessità e principalmente economicamente poco conveniente. Di aiuto possono essere di sicuro siti come http://www.polizzeonline.net/ che al loro interno fanno già una scrematura delle compagnie che offrono questo tipo di polizza. Come detto già in premessa, la concorrenza è tanta e per i consumatori questo è un fattore da capitalizzare al massimo. Insomma, i modi per risparmiare anche sulle polizze dentistiche non mancano basta seguire le strade giuste senza farsi prendere dalla frenesia.