Sarahah: La nuova app che “garantisce” l’anonimato spopola tra i giovani e gli adulti

0
Sarahah

Sarahah che?. Probabilmente è questa la tipica esclamazione che una persona comune direbbe al sentir parlare di Sarahah.

Sarahah è un app, sviluppata da Zain al-Abidin Tawfiq, che ha lo scopo di inviare dei messaggi in forma anonima.
L’intento del suo creatore era quello di poter inviare dei messaggi alla propria azienda, datore di lavoro al fine di migliorare i servizi.

Chi non ha mai pensato che qualcosa non funzionasse sul posto di lavoro, ma per paura di ritorsioni non ha mai detto nulla?.
Bene sembra che Sarahah, sia lo strumento ideale per poter ovviare a questo dilemma.

Se lo scopo del suo ideatore era nell’ambito lavorativo, ben presto Sarahah è diventato uno strumento virale.
Infatti dopo pochi giorni dal lancio, app è diventata virale, tanto da aver coninvolto un numero considerevole di persone.
Dall’ambito lavorativo si è passati velocemente all’ambito social, utilizzato sia da adolescenti che da adulti.

Utilizzo dell’app Sarahah

L’app viene utilizzata per esprimere dei giudizi sulle star, nostrane e non , sugli influnecer e su chi ci pare e piace.
L’utilizzo dell’anonimato ha permesso alle persone di liberarsi dal freno inibitore e di poter dire la loro.

Ovviamente anche il più innocente degli strumenti, se utilizzato in maniera appropriata, può diventare pericoloso.
Infatti molti hanno visto in questa app, un nuovo veicolo del cyberbullismo, una triste piaga che coinvolge molti adolescenti.

Il suo ideatore però ha spiegato che aveva previsto tale ipotesi ed ha adottato delle contromisure.
Si passa dal poter bloccare gli utenti, all’utilizzo dei filtri per le parole offensive.

Per poter utilizzare quest’app bisogna registrarsi su Sarahah ed il gioco è fatto.

Alcuni limiti riscontrati nell’app sono relativi alla impossibilità di cancellare i messaggi inviati.

Essendo un’app lanciata sul mercato da poco tempo, e data la sua velocissima diffusione tra gli internauti, è molto probabile che in futuro sia soggetta ad aggiornamenti e ritocchi, così da superare qualche piccolo difetto.