Sardegna, lʼex nuotatore Filippo Magnini salva un bagnante: “Ho fatto quello che dovevo fare”

0
Magnini
Magnini

Filipp Magnini protagonista di un’impresa da eroe. Invece di una tranquilla giornata in spiaggia con la compagna Giorgia Palmas, l’ex nuotatore azzurro ha dato prova di buon cuore e buona allenamento.

Il campione non ha esitato a soccorrere un turista che tra le onde aveva accusato un malore e rischiava di annegare. “Quando l’ho raggiunto non riusciva neanche a parlare e non era facile caricarlo sul gommone di salvataggio”, ha raccontato Magnini a fine avventura. “Ho fatto quello che dovevo fare”, ha poi minimizzato.

Il racconto di Magnini

“Il bagnante era in grande difficoltà: a un certo punto si è spaventato, si è bloccato e ha bevuto un po’ d’acqua – ha raccontato Magnini -. Quando l’ho raggiunto non riusciva neppure a parlare e non era facile caricarlo sul gommone, così l’abbiamo disteso sul materassino matrimoniale di altri bagnanti che si trovavano lì vicino”.

La “barella galleggiante” improvvisata al momento è stata trascinata fino al bagnasciuga dallo stesso Magnini, assistito dai bagnini e dagli amici del turista che stava rischiando di affogare.

La macchina dei soccorsi, nel frattempo, era ormai in moto: in spiaggia è accorso un medico, che, insieme ai bagnini, ha applicato la mascherina dell’ossigeno al bagnante salvato, in attesa dell’arrivo di un’ambulanza e del successivo trasferimento in ospedale.

Superata la fase di salvataggio, Magnini si è defilato. “Ho fatto solo quel che dovevo”, ha minimizzato. L’ex campione è attualmente squalificato per una controversa questione di doping.