Sassuolo Under 18, Adrian Cannavaro festeggia la Viareggio Cup sotto gli occhi di papà Paolo

0
Mapei Stadium, casa del Sassuolo, fonte By RegSimo at Italian Wikipedia - Transferred from it.wikipedia to Commons., Public Domain, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=35585800
Mapei Stadium, casa del Sassuolo, fonte By RegSimo at Italian Wikipedia - Transferred from it.wikipedia to Commons., Public Domain, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=35585800

Il Sassuolo è tra le società italiane che meglio stanno lavorando sul proprio settore giovanile. La Primavera del club neroverde è una focina di talenti, che spesso e volentieri infatti vengono fatti giocare in prima squadra con ottimi risultati.

Non è un caso dunque che il Sassuolo Under 18 abbia da poco vinto la 72ª edizione della Viareggio Cup. Tra le fila dei ragazzi laureatisi campioni vi è anche un cognome molto “pesante”. Si tratta di Adrian Cannavaro, figlio di Paolo (ex difensore centrale di Sassuolo e Napoli), e nipote di Fabio (campione del Mondo e Pallone d’Oro 2006).

Sulla scia dell’illustre famiglia, anche ad Adrian la stoffa non manca di certo. Il figlio d’arte, classe 2004, è il capitano del Sassuolo Under 18. Nato a Napoli, compirà 18 anni il prossimo 10 maggio. Il suo apporto alla vittoria della Viareggio Cup è stato notevole: sono stai ben 2 i gol segnati in 6 gare disputate.

Un bottino di tutto rispetto, soprattutto se si considera che Adrian Cannavaro è un difensore centrale, adattabile all’occorrenza anche nel ruolo di terzino destro. Insomma, il ruolo è quello, la personalità non manca: il giovane napoletano potrebbe provare a seguire con successo la strada calcata da padre e zio.

Ovviamente l’eredità è alta e per tale motivo potrebbe essere molto alta anche la pressione sul giovane difensore. Il capitano del Sassuolo Under 18 pare avere però le spalle molto larghe, ed intanto si gode il successo, sotto gli occhi di papà Paolo.