SBK Imola, Giugliano in pole davanti alle Kawasaki

0

Il sabato imolese si chiude nel segno di Giugliano che domina l’intera giornata strappando anche la pole position.

Questa mattina il pilota Ducati ha scalzato l’attuale leader del campionato dalla prima posizione siglando un ottimo tempo e mostrando la sua enorme competitività.

Rea, a sua volta, questa mattina ha dovuto fare i conti con dei problemi tecnici mentre il suo compagno di box ha chiuso la terza sessione di libere con un sorriso visto il netto miglioramento rispetto a ieri.

Tranquilli di accedere alla SP2 anche Davies, in quarta posizione, seguito da Haslam, Badovini, Torres, Mercado, Salom e Lowes.

Nel pomeriggio, nelle SP1, abbiamo visto i piloti dalla decima alla ventesima posizione aggiudicarsi le due caselle disponibili per passare nelle SP2 e sono riusciti nell’impresa VD Marck in sella alla Honda e Camier con la MV Agusta.

Al via del cronometro per conquistare la pole, Giugliano è partito subito all’attacco posizionandosi al comando mettendo in difficoltà i rivali della Kawasaki.

Il pilota romano, all’ultimo giro utile, ha strappato la leadership al rivale inglese rischiando anche di cadere all’ultima chicane prima del traguardo chiudendo con un 1’46”382, scalzando il compagno di box che pochi minuti prima era riuscito a siglare il miglior tempo.

Negli ultimi due minuti le Kawasaki di Sykes e Rea hanno recuperato la prima fila ma oggi Imola è rimasta sotto il dominio assoluto di Giugliano.

La seconda fila è composta da Davies, Haslam e Torres. I due piloti Aprilia oggi si sono mostrati molto più competitivi rispetto a ieri e Haslam ha dovuto anche lottare contro il tempo a causa di una caduta alla curva 15 a circa dieci minuti dal termine.

Terza fila per Mercado, che firma la sua miglior qualifica in SBK, a precedere Badovini e VD Mark.

Quarta fila composta da Salom, Lowes e Camier che non ha preso parte alla SP2 a causa di un problema tecnico nel finale del turno delle SP1.

Domani mattina alle 10.30 scatterà Gara1, alle 13.10 Gara2.