Scampia, denunciati 67 genitori: non mandavano i figli a scuola

0

Per mesi non hanno mandato i loro figli alla scuola dell’obbligo, per questo 67 genitori, di alunni minorenni aventi tutti tra i 6 e i 16 anni, sono stati denunciati dai Carabinieri della Stazione Quartiere 167. È il risultato di indagini ed accertamenti che i militari di questa stazione, a partire dallo scorso mese di settembre, hanno condotto nelle scuole di Scampia, ma anche dei comuni limitrofi di Melito e S.Antimo, per accertarsi che i bambini in età di scuola dell’obbligo frequentassero le lezioni.

I genitori sono stati denunciati ai sensi dell’art. 731 del codice penale (inosservanza dell’obbligo dell’istruzione scolastica), e sono responsabili di non aver adempiuto a quello che per un genitore è un obbligo. In alcuni casi, sia nelle Vele, ma anche nel campo rom di Secondigliano, alcune famiglie sono arrivate addirittura a non mandare a scuola nessuno dei 4 figli. Gli accertamenti a Scampia hanno riguardato 5 istituti, e in tutto i casi di studenti assenti cronicamente sono risultati 41: ragazzini e bambini nati tra il 2000 e il 2009. Di questi, 23 non si sono mai presentati in classe, mentre gli altri si sono assentati per lunghi periodi di tempo senza valide giustificazioni. Qualcuno ha frequentato per un paio di settimane, o comunque massimo per un mese, ma poi da un giorno all’altro gli insegnanti non ne hanno più avuto notizie.