Scandalo Weinstein, all’elenco si aggiunge un’altra attrice italiana

0
harvey-weinstein
Harvey Weinstein, fonte wikimedia commons

L’elenco delle denunce per Weinstein non finisce. A dire la sua sulla vicenda di Weinstein c’è anche Lupita Nyong’o, vincitrice del premio Oscar nel 2013 per “12 anni schiavo”.

In un articolo sul New York Times, Lupita confessa di aver ricevuto avance indesiderate dal produttore in più di una occasione. Racconta che ha accettato a fare un solo massaggio a Weinstein per guadagnare tempo e liberarsi da una situazione difficile.

“Ora che ne stiamo parlando, facciamo in modo che non ci sia più silenzio. Facciamo sì che questo tipo di comportamento non meriti una seconda chance. Io parlo per contribuire alla fine della cospirazione del silenzio”.

Intanto sul produttore sta indagando anche la polizia di Los Angeles, che nelle ultime ore ha ascoltato per più di due ore una modella-attrice italiana.

È la sesta donna che lo accusa di stupro. Dell’attrice, oggetto di violenza, non è stato diffuso il nome. Per ora, si sa solo che avrebbe 38 anni.
L’attrice ha raccontato agli inquirenti di essere stata abusata da Weinstein nel 2013. Si trovava a Los Angeles in occasione dell’ottava edizione di “Los Angeles, Italia Film, Fashion and Art Festival”.

La donna avrebbe contattato la polizia martedì, tramite il suo avvocato David Ring per denunciare l’accaduto.
Non ha voluto rivelare la sua identità per paura di una possibile ritorsione e per proteggere i suoi figli. Tuttavia, ha accettato di raccontare il suo “incubo” e ha spiegato che la violenza si è svolta presso il Beverly Hills Mr. C hotel.

“Ha cominciato a farmi delle domande, ma presto è diventato molto aggressivo e ha iniziato a chiedermi di spogliarmi. Ha afferrato i miei capelli e mi ha costretto a fare qualcosa che non volevo. Poi mi ha trascinato nel bagno e mi ha violentato.” ha detto la donna.
“Mi ha fatto sentire come un oggetto.”

“Mi sento responsabile per aver taciuto per anni, per non aver reagito, per avergli aperto la porta della stanza e per non aver chiamato la polizia”.

L’attrice all’ora aveva 34 anni e viveva in Italia. Si è poi trasferita nella California meridionale.

Il New York Times, fa sapere che l’attrice in questione è ben nota in Italia ed è apparsa sulla copertina di Vogue e ha recitato in diversi film.