Scandalo Weinstein: altri sviluppi sulla vicenda del produttore di Hollywood

0
harvey-weinstein
Harvey Weinstein, fonte wikimedia commons

Lo scandalo Weinstein continua a far rumore specialmente a Hollywood. Nei giorni scorsi abbiamo appurato nuove notizie dalle bocche delle dirette interessate. Oggi come nei giorni passati continuano a esserci ulteriori sviluppi sulla vicenda.

Il mosaico senza fine, ha aggiunto un nuovo pezzo, questa volta a parlare è Courtney Love.

Tmz ha pubblicato un video del 2005, in cui Courtney Love dice: “Se Harvey Weinstein ti invita a una festa privata al Four Season, non andarci”.

L’attrice e cantante aveva parlato implicitamente delle molestie sessuali, dodici anni prima che quel famoso vaso di pandora si aprisse.

L’attrice su twitter, ha scritto: “Sebbene io non sia stata una delle sue vittime, sono stata bandita in eterno dal CAA per aver parlato contro di lui.”

Alla Courtnery, si aggiunge anche il nome di un’altra Vip Italiana. La modella Samantha Panagrosso ha dichiarato, che il produttore avrebbe cercato di avvicinarla su uno yacht durante il Festival di Cannes nel 2003. E in un’altra serata, Weinstein l’avrebbe quasi stuprata, ma la modella riuscì a salvarsi, dopo ripetuti rifiuti. Lo scenario è sempre lo stesso, lui avrebbe offerto a lei la popolarità in cambio di sesso.

“Mi diceva: ‘Ti farò diventare una star’, ma io non volevo fare l’attrice per cui, per quanto mi riguarda, non aveva nulla da offrirmi. Ero molto ferma nel mio rifiuto”. 

Il racconto della modella si infittisce quando racconta dell’arrivo repentino di Nicole Kidman alla chiamata del produttore. Ad un certo punto della serata il produttore, per vantarsi, avrebbe fatto un elenco di attrici hollywoodiane con cui avrebbe avuto rapporti sessuali.

“Io non ci credevo e allora lui per dimostrarmelo ha chiamato Nicole Kidman. Era notte fonda, ma lei è arrivata lì. I due poi si sono allontanati e quando sono tornati lui mi ha detto che si erano baciati”.

La modella non sa cosa sia successo quella sera tra Weinstein e la Kidman, e nemmeno vuole credere ai racconti del produttore, però “il fatto stesso che la Kidman fosse piombata lì al suo comando dimostra quanto quell’uomo fosse potente”.

Samantha ha raccontato che dopo il loro incontro sullo yacht, Weinstein è arrivato nel suo camerino.

“Non potevo credere alla sua arroganza. Mi ha buttata sul letto e mi ha messo le mani addosso. Cercavo di spingerlo via, ma lui era troppo grosso”.

La modella gli avrebbe urlato di fermarsi, lui poi se ne sarebbe andato. Quando poi lei ha raccontato l’accaduto agli amici, la risposta che ha ricevuto, è stata: “E’ Harvey!”. “Tutti erano complici”.

Inoltre, l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences (l’associazione che assegna gli Oscar) ha espulso Harvey Weinstein. La decisione è stata presa dopo una riunione speciale di cui fanno parte 54 membri tra i quali Steven Spielberg, Whoopi Goldberg e Tom Hanks.

Intanto, continuano gli interventi e le nuove confessioni legate allo scandalo Weinstein. Woody Allen si è detto “triste” e aggiunge:

“Non ci sono vincitori ed è tragico per queste povere donne che hanno dovuto attraversare questa situazione”.