martedì, Marzo 5, 2024
Home Blog

Come scegliere una Scuola di Inglese

Un corso di Inglese e ciò che occorre a chiunque voglia imparare, migliorare o mantenere la Lingua. Spesso però non conoscendo il mondo delle Scuole Private si dà per scontato che tutti i corsi di Inglese siano uguali ma non è affatto così. La situazione è ovviamente più complessa nelle grandi città, dove per forza di cose è maggiore la concorrenza: se per esempio cerchi una scuola di Inglese a Roma o a Milano è sicuramente è utile approfondire alcune informazioni.

 

Ogni corso può essere più o meno proficuo ecco perché è bene informarsi sempre su come viene svolto, cercando di capire se è una tipologia che può garantire dei risultati validi.

 

Partiamo dal numero dei partecipanti; la maggior parte dei corsi di Inglese è formata da gruppi molto numerosi e questo magari inizialmente lo diamo per scontato, pensando che sia normale, anche perché l’insegnamento della Lingua già dai tempi della scuola è sviluppato in questo modo.

 

In realtà il numero dei componenti del gruppo è un fattore molto rilevante se si desidera un corso utile ed efficace. Quando i gruppi sono molto numerosi è molto probabile che il livello della classe non sia omogeneo.

 

È matematicamente impossibile infatti che 10-15 persone abbiano lo stesso identico livello attuale, stesse difficoltà, stesso obiettivo e stessi orari; quindi la classe numerosa spesso rappresenta una vera forzatura dove si riscontrerà che vi è molta confusione anche per i diversi gradi di apprendimento e concentrazione.

 

Durante il percorso spesso si perde quindi la motivazione in quanto vi sarà chi rimane indietro con grandi difficoltà e chi sarebbe potuto andare avanti di livello con più velocità ma è stato costretto ad aspettare gli altri.

 

Inoltre si riscontrerà che in un gruppo troppo numeroso si riducono le possibilità di conversazione: si potrebbe pensare il contrario, in quanto magari qualcuno può pensare “se si è in tanti si parla di più”; ma non sarà così.

Per ragioni matematiche di tempo ognuno dovrà aspettare il proprio turno ed in un’ora sono pochi i minuti in cui ci sarà possibilità di parlare; più sono i componenti meno saranno i minuti in cui si parlerà.

 

I corsi validi e migliori sono quelli in cui il numero dei partecipanti è ridotto: al massimo, oltre all’insegnante, i componenti del gruppo dovrebbero essere circa 3-4.

In questo modo, dopo un accurato test valutativo scritto ed orale è possibile trovarsi in un piccolo gruppo molto omogeneo che diventa quasi personalizzato in quanto ognuno può esprimere esigenze diverse dal programma e dubbi soggettivi.

 

L’insegnante stesso potrà correggere tutti con facilità ed il percorso non sarà dispersivo garantendo risultati realistici e motivando ogni partecipante; infatti anche la conversazione è molto più facile: ogni persona può parlare per quasi tutta l’ora confrontandosi con 2 o 3 persone, che è anche produttivo, e provando meno timidezza come succederebbe invece con classi numerose.