Scommesse sportive nell’era del digitale: cosa sono le scommesse “in diretta”

0

L’utilizzo quotidiano e frequente di internet ha cambiato le carte in regola sotto molti punti di vista. Tante attività si sono spostate dal “reale” al digitale per via della comodità di non doversi recare fisicamente da nessuna parte, risparmiando tempo e fatica. A cambiare nell’era digitale è anche il mondo delle scommesse sportive.

Un tempo la schedina si giocava nelle sale apposite, luogo di riunione e confronto anche con gli altri appassionati. Oggi, invece, spesso schedina e scommessa sono questioni invece che si gestiscono comodamente da casa, online. Il panorama sul web è molto ampio e variegato: come si può immaginare non tutti i portali sono uguali e neanche tutte le tipologie di scommessa. Molto gettonate negli ultimi anni sono quelle che si definiscono scommesse in diretta, perfette per gli indecisi, per coloro che preferiscono agire sull’istinto del minuto, per chi vuole l’emozione dell’ultimo secondo.

Che cosa sono e come funzionano le scommesse “live”?

La definizione “in diretta”, o “live”, definisce una tipologia di puntate di gioco fatte sostanzialmente durante l’evento stesso, proprio negli istanti in cui ci sono in ballo le sorti del match. Per tanti si tratta di una tipologia attraente ed emozionante di dedicarsi a questo genere di attività, perché è vista come una maniera per “vivere” a proprio modo le partite più da vicino, assaporandone l’adrenalina e anche le paure del momento.

Nella maggior parte dei casi parliamo di scommesse di calcio, ma in realtà il sistema è applicato anche a tutti gli altri sport. Le metodologie di scommessa, la questione delle quote, la schedina rimangono le stesse di sempre, quindi chi decide di provare questa nuova tendenza del settore non dovrà preoccuparsi di apprendere chissà che genere di regole. La cosa importante resta quella di scegliere siti web affidabili perché in tutti i casi si tratta di investire, anche se poco, e di ritirare eventualmente le proprie vincite.

Cosa cambia per l’utente?

In termini pratici questo tipo di scommesse richiedono determinati requisiti per poter risultare efficaci. Prima di tutto ci vogliono una connessione internet rapida ed un device con cui tale attività sia sostenibile: se la puntata deve essere “live”, per l’appunto, la navigazione deve essere veloce e immediata per restare al passo. Alcuni portali, per agevolare anche l’attività che va fatta in diretta, consentono a volte consentono anche di seguire le partite in tempo reale, cosa di certo gradita agli appassionati.

Nel “live betting” ogni utente ha le sue strategie ed il proprio momento “tattico” per avanzare la sua puntata, cosa che ovviamente non c’è nel tradizionale metodo di scommessa a lunga distanza. Per individuare “l’attimo giusto” è necessario ovviamente guardare la partita, per questo genere di scommesse richiedono al player maggior investimento di tempo: non si scommette e basta, ma si deve seguire la partita con attenzione, secondo per secondo, minuto per minuto, quasi come si fosse dei tecnici in panchina.

Importante, probabilmente più di prima, in questo tipo di attività, il non soffermarsi solo sul singolo match, ma prendere coscienza di tutto quanto riguarda la squadra, i giocatori, i loro punti forti e le loro debolezze, lo stato di salute, i rapporti interni, per poter così cogliere ed anticipare le loro performance in campo.