Scomparso prematuramente il rapper Toki: aperta un’indagine

0
Fonte web

È scomparso prematuramente, all’età di 41 anni, il rapper Toki, all’anagrafe Giuseppe Poliseno. Sono ancora da chiarire le cause e le modalità della morte del rapper di Bari.

IL GIALLO DELLA MORTE – Attualmente agli arresti domiciliari per questioni relative ai suoi rapporti con l’ex moglie, si trovava nella casa paterna. Nella serata del 12 giugno l’uomo è stato trovato morto. A dare l’allarme è stato infatti il padre che ha immediatamente chiamato i Carabinieri e i soccorsi.

Una volta giunti, i soccorsi hanno trovato il cadavere sul letto, con indosso abiti femminili e il PC acceso e collegato su un sito morto. Accanto al letto è stata trovata una macchia di sangue che ha portato a pensare alla possibilità che fosse presente una terza persona.

Sulla vicenda indagano i carabinieri, coordinati dal pm di turno Ignazio Abbadessa. Nonostante si sia pensata alla possibilità che nella stanza ci fosse una terza persona, gli investigatori hanno escluso che sia avvenuta una morte violenta.

Il medico legale, il professor Francesco Introna, ha già fatto una prima ispezione e il corpo si trova attualmente nell’istituto di medicina legale del Policlinico di Bari. L’eventuale autopsia dovrà chiarire cosa sia avvenuto realmente a Toki e quali sono state le cause che hanno portato alla sua morte. La procura di Bari ha inoltre aperto un’indagine per fare chiarezza su quello che sembrerebbe un giallo.

Per vedere la foto di Toki, clicca qui.