Seconda Guerra Mondiale, e se avessero vinto i Nazisti?

0

Come sarebbe stato il mondo se avessero vinto la guerra i Tedeschi ? Proviamo a fare delle ipotesi.

Una vittoria nazista avrebbe visto un est infinitamente vuoto, con quasi tutti gli slavi sterminati o schiavizzati, l’Urss forse non sarebbe neppure ricordata, se non il giorno in cui si celebrerebbe la definitiva sconfitta dei soviet. Per quanto riguarda la religione ebraica, la diaspora superstite sarebbe forse ancora viva negli Stati Uniti e in poche altre parti del mondo.
Se la Germania avesse vinto vorrebbe dire che l’Impero Britannico sarebbe stato smembrato con probabile occupazione da parte dei nazisti delle zone petrolifere del medio oriente e forse una piccola parte sarebbe andata all’alleato italiano (sempre se la vittoria sarebbe venuta prima di un nostro eventuale “tradimento”). Quindi anche tutti gli ebrei viventi nel medio oriente avrebbero fatto la stessa fine dei milioni di ebrei europei.
Dall’altra parte anche il Giappone di sicuro non avrebbe perso, e in pratica l’Asia sarebbe di sua totale competenza con le conseguenze che il militarismo e l’oppressione nipponica avevano già portato nella Manciuria occupata.
La Francia esisterebbe solo come provincia, così come praticamente tutta l’Europa, con le sole eccezioni di Irlanda, Islanda, Svezia, Spagna, Portogallo e Svizzera neutrali (ancora?) e con l’Inghilterra o occupata oppure resa inoffensiva visto che isolata dal mondo e come detto sopra senza il suo impero e impoverita visto la perdita del mercato ad esso connesso. cc
Ma gli Stati Uniti? Ecco, qui è da distinguere, se i nazisti avessero vinto prima dell’ingresso degli Usa allora lo scenario potrebbe essere più o meno quello descritto, se la vittoria fosse avvenuta dopo tale intervento (vittoria impensabile oggettivamente), vorrebbe dire che il mondo sarebbe sotto un impero nero per i secoli a venire, si sarebbe tornati al più oscuro medioevo ma con il problema delle armi moderne, un mondo dove vivere forse non varrebbe neppure la pena. Le poche persone che potrebbero “vivere” degnamente sarebbero alla fine quelli ariani o comunque di ceppo europeo (non slavo), ma senza mai contestare nulla, super indottrinati e militarizzati. Tutta la vita ruoterebbe intorno alle marce, all’essere supremo supersportivo, probabilmente la religione non esisterebbe più se non clandestinamente e la giustizia sarebbe una mera chimera. Senza pensare poi quante cose sarebbero distrutte, da monumenti che ricordano qualcosa o qualcuno di scomodo, libri “indecenti” e chissà quant’altro.