Serie A, 32° giornata: Le probabili formazioni

0

SABATO 25 APRILE

UDINESE-MILAN ore 18:00

Emergenza difesa per Stramaccioni. Sono out Heurtaux, che pure ha ricominciato a correre, e Wague, alle prese con un problema al flessore. Buone notizie da Domizzi, che ha recuperato e partirà dal 1′. Al centro dell’attacco di sarà Di Natale, supportato da Thereau e Kone.
Udinese (4-3-2-1): Karnezis; Widmer, Danilo, Domizzi, Piris; Allan, Guilherme, Pinzi; Thereau, Kone; Di Natale.
A disp.: Meret, Scuffet, Hallberg, Bubnjic, Gabriel Silva, Pasquale, Aguirre, Geijo, Badu, Perica, Zapata. All.: Stramaccioni
Squalificati: B. Fernandes (1)
Indisponibili: Heurtaux, Evangelista, Wague
Assente ancora Montolivo (ed Essien), Van Ginkel titolare di centrocampo con De Jong e Bonaventura. Non si prevedono turni di riposo per Menez. Al centro della difesa Mexes-Paletta, con Alex che non è stato convocato. Nuova partita da titolare per il positivo Suso, lasciando in panchina Cerci ed Honda. In attacco invece crescono le quotazioni di Pazzini al centro dell’attacco rossonero.Milan (4-3-3): D. Lopez; Abate, Mexes, Paletta, Antonelli; van Ginkel, De Jong, Bonaventura; Suso, Pazzini, Menez
A disp.: Abbiati, Donnarumma, Rami, Bonera, Bocchetti, De Sciglio, Zapata, Poli, Cerci, Honda, Destro. All.: Inzaghi
Squalificati: nessuno
Indisponibili: El Shaarawy, Agazzi, Mastour, Montolivo, Essien, Alex

INTER-ROMA ore 20.45

Giovedì Guarin non ha partecipato all’allenamento a causa di un attacco di gastrite ma dovrebbe essere regolarmente in campo. In mezzo al campo attenzione alla “sorpresa” Gnoukouri, lasciando in panchina Kovacic e Obi. Conferma per Hernanes trequartista, con Shaqiri ancora in panchina. Ballottaggio Santon-D’Ambrosio sulla corsia destra di difesa.
Inter (4-3-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia, Vidic, Juan Jesus; Guarin, Brozovic, Gnoukouri; Hernanes; Icardi, Palacio
A disp.: Carrizo, Berni, Andreolli, Santon, Felipe, Nagatomo, Kovacic, Obi, Shaqiri, Bonazzoli, Podolski, Puscas. All.: Mancini
Squalificati: Medel (1)
Indisponibili: Jonathan, Dodò, Campagnaro, Kuzmanovic
Per il terzo giorno di fila Gervinho si è allenato in gruppo e si candida per una maglia da titolare. La buona notizia da Trigoria è il rientro di Pjanic, che si è allenato con i compagni e sarà convocato per il match di San Siro. I nuovi acquisti in attacco (Ibarbo, Iturbe e Doumbia) partiranno dalla panchina, così come probabile l’esclusione del capocannoniere giallorosso Ljajic a favore del trio atipico Florenzi-Totti-Gervinho.Roma (4-3-3): De Sanctis; Torosidis, Yanga Mbiwa, Manolas, Holebas; Nainggolan, De Rossi, Keita; Florenzi, Totti, Gervinho
A disp.: Skorupski, Lobont, Spolli, Cole, Pjanic, Paredes, Uçan, Verde, Ibarbo, Iturbe, Doumbia, Ljajic. All.: Garcia
Squalificati: Astori (1)
Indisponibili: Strootman, Castan, Maicon

DOMENICA 26 APRILE

ATALANTA-EMPOLI ore 12.30

Dopo la panchina di Roma, Zappacosta tornerà titolare nel suo ruolo naturale, quello di terzino destro. Davanti a lui giocherà Estigarribia. Reja ha provato il 4-4-1-1. Gli unici assenti saranno Raimondi, Cherubin e Pinilla, che deve scontare l’ultima giornata di squalifica.
Atalanta (4-4-1-1): Sportiello; Zappacosta, Biava, Stendardo, Dramé; Estigarribia, Cigarini, Carmona, A. Gomez; Moralez; Denis
A disp.: Avramov, Frezzolini, Benalouane, Masiello, Emanuelson, Del Grosso, Baselli, Migliaccio, Grassi, D’Alessandro, Bianchi, Rosseti. All.: Reja
Squalificati: Pinilla (1)
Indisponibili: Raimondi, Cherubin
Mchedlidze è alle prese con i postumi di una botta al piede ma sarà a disposizione. Differenziato per Simone Verdi che spera di poter andare in panchina. In forte dubbio Mario Rui, alle prese con problemi alla schiena, al suo posto dovrebbe giocare Laurini a destra.Empoli (4-3-1-2): Sepe; Laurini, Rugani, Tonelli, Hysaj; Vecino, Valdifiori, Croce; Saponara; Maccarone, Pucciarelli
A disp.: Pugliesi, Bassi, Somma, Barba, Mario Rui, Piu, Signorelli, Diousse, Brillante, Zielinski, Mchedlidze, Tavano. All.: Sarri
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Guarente, Verdi

GENOA-CESENA ore 15

Gasperini recupera Bertolacci, Perin e Marchese. Gli unici assenti saranno dunque gli infortunati Tino Costa, Ariaudo e Borriello.  Trio d’attacco di velocisti, formato da Iago Falque-Niang-Perotti.
Genoa (3-4-3): Perin; Roncaglia, Burdisso, De Maio; Edenilson, Rincon, Bertolacci, Marchese; Iago, Niang, Perotti
A disp.: Lamanna, Sommariva, Izzo, Prisco, Parente, Tambè, Lestienne, Bergdich, Mandragora, Pavoletti, Laxalt, Ghliglione. All.: Gasperini
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Ariaudo, Tino Costa, Borriello
Scontato il ritorno di Renzetti sulla sinistra difensiva, a completare una linea che dovrebbe essere formata da Perico, Capelli e Krajnc. Brienza, alle prese con un acciacco muscolare ai flessori della coscia destra, è in dubbio: non dovesse farcela probabile avanzamento di Carbonero come mezzapunta e ballottaggio fra Cazzola e Ze Eduardo per il ruolo di mezzala. In avanti favorita la coppia composta da Succi e Defrel.Cesena (4-3-1-2): Agliardi; Perico, Capelli, Krajnc, Renzetti; Carbonero, Cascione, Giorgi; Brienza; Defrel, Succi.
A disp.: Leali, Bressan, Nica, Volta, Mordini, Cazzola, Ze Eduardo, Djuric, Moncini, Rodriguez. All.: Di Carlo
Squalificati: Mudingayi (1)
Indisponibili: Marilungo, Yabré, Valzania, Magnusson, Pulzetti, De Feudis

LAZIO-CHIEVO ore 15

Biglia, De Vrij e Parolo (oltre ai lungodegenti Djordjevic e Gentiletti che torneranno a disposizione per i prossimi impegni) sono fuori per infortunio, Cataldi per squalifica. Recuperato Radu, Pioli pensa di schierarlo al centro della difesa assieme a Mauricio, con Basta e Lulic sulle fasce. A centrocampo dovrebbero tornare titolari Ledesma e Onazi. Davanti, invece, spazio a Candreva, Anderson, Mauri e Klose.
Lazio (4-2-3-1): Marchetti; Basta, Radu, Mauricio, Lulic; Onazi, Ledesma; Candreva, Mauri, F. Anderson; Klose
A disp.: Berisha, Strakosha, Ciani, Cana, Pereirinha, Braafheid, Ederson, Novaretti, Cavanda, Keita B., Perea. All.: Pioli
Squalificati: Cataldi (1)
Indisponibili: Gentiletti, Djordjevic, Konko, De Vrij, Parolo, Biglia
Meggiorini e Birsa assenti per squalifica. In attacco Maran dovrebbe cosi affidarsi alla coppia Paloschi-Pellissier. Torna titolare sulla fascia destra Schelotto.Chievo (4-4-2): Bizzarri; Frey, Dainelli, Cesar, Zukanovic; Schelotto, Izco, Radovanovic, Hetemaj; Paloschi, Pellissier
A disp.: Bardi, Seculin, Sardo, Gamberini, Biraghi, Cofie, Christiansen, Vajushi, Fetfatzidis, Botta. All.: Maran
Squalificati: Meggiorini (1), Birsa (1)
Indisponibili: Mattiello

PARMA-PALERMO ore 15

Sono ancora Galloppa e Prestia le assenze con cui dovrà fare i conti Donadoni, che però ha recuperato anche Mendes e contro i siciliani potrebbe schierare un 3-5-2 con l’unico dubbio a centrocampo: Lodi. L’ex centrale del Catania sembra però favorito su Lila che dovrebbe partire dalla panchina. Conferma invece in attacco per Belfodil con al fianco Coda.
Parma (3-5-2): Mirante; Cassani, Lucarelli, Feddal; Varela, Mauri, Lodi, Nocerino, Gobbi; Belfodil, Coda
A disp.: Iacobucci, Bajza, Santacroce, Mendes, Costa, Esposito, Lila, Mariga, Taider, Jorquera, Ghezzal, Palladino. All.: Donadoni
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Galloppa, Prestia
Iachini dovrebbe riconfermare la formazione che ha battuto il Genoa settimana scorsa, ad eccezione dello squalificato Jajalo che sarà sostituito da Maresca.Palermo (3-5-2): Sorrentino; Vitiello, Gonzalez, Andelkovic; Rispoli, Rigoni, Maresca, Chochev, Lazaar; Vazquez, Dybala
A disp.: Ujkani, Milanovic, Ortiz, Terzi, Daprelà, Bentivegna, Bolzoni, Della Rocca, Quaison, Joao Silva, Belotti. All.: Iachini
Squalificati: Jajalo (1)
Indisponibili: Morganella, Barreto E., Emerson

TORINO-JUVENTUS ore 15

Ventura ha recuperato Jansson: lo svedese ha superato l’infortunio muscolare. In miglioramento Basha, reduce da una distorsione alla caviglia. Rispetto alla formazione che ha pareggiato con il Sassuolo torneranno Maxi Lopez, Maksimovic, Gazzi ed El Kaddouri, che ha scontato la giornata di squalifica.
Torino (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; B. Peres, Benassi, Gazzi, El Kaddouri, Darmian; Quagliarella, M. Lopez
A disp.: Castellazzi, Ichazo, Molinaro, Jansson, Bovo, S. Masiello, Basha, Farnerud, Vives, Gonzalez, Martinez, Amauri. All.: Ventura
Squalificati: nessuno
Indisponibili: nessuno
Ancora 3-5-2 per Allegri: squalificato Marchisio, è pronto Pereyra. Padoin dovrebbe giocare al posto di Evra, alle prese con un problema all’anca. In avanti confermati Tevez-Morata.Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pereyra, Padoin; Tevez, Morata
A disp.: Storari, Rubinho, Evra, De Ceglie, Vitale, Marrone, Sturaro, Ogbonna, Pepe, Matri, Llorente, Coman. All.: Allegri
Squalificati: Marchisio (1)
Indisponibili: Asamoah, Romulo, Caceres, Pogba, Evra

VERONA-SASSUOLO ore 15

Nico Lopez ha sostenuto regolarmente la seduta con i compagni. Rafa Marquez ha svolto palestra e lavoro differenziato sul campo. Al centro della difesa la coppia Rodriguez-Moras.
Verona (4-3-3): Rafael; Sala, Rodriguez, Moras, Pisano; Obbadi, Tachtsidis, Greco; J. Gomez, Toni, Jankovic
A disp.: Gollini, Rafael, Hallfredsson, Martic, Marques, Agostini, Brivio, Campanharo, Christodoulopoulos, Fernandinho, Nico Lopez, Saviola. All.: Mandorlini
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Ionita
Le diverse assenze, soprattutto difensive, condizionano le scelte di Di Francesco che dovrà probabilmente confermare il modulo 3-4-3 impiegato domenica scorsa contro il Torino. Indisponibili i difensori Vrslajko e Gazzola, oltre a Magnanelli. Davanti a Consigli ci saranno Acerbi, Cannavaro e Peluso. A centrocampo esterni Lazarevic e Longhi, con Brighi e il rientrante Missiroli (in vantaggio su Taider) in mezzo. In attacco il tecnico neroverde ha solo l’imbarazzo della scelta. Favorito il tridente formato da Berardi, Zaza e Sansone.Sassuolo (3-4-3): Consigli; Acerbi, Cannavaro, Peluso; Lazarevic, Brighi, Missiroli, Longhi; Berardi, Zaza, Sansone
A disp.: Pomini, Bianco, Fontanesi, Chibsah, Biondini, Lodesani, Sereni, Taider, Mandelli, Floccari, Floro Flores. All.: Di Francesco
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Magnanelli, Donis, Vrsaljko, Polito, Pegolo, Terranova, Antei, Gazzola, Natali


FIORENTINA-CAGLIARI ore 18

Aquilani torna titolare di centrocampo. In attacco Gilardino e Diamanti, con Ilicic a completare il tridente: confermata la squadra che ha perso in extremis contro il Verona.

Fiorentina (4-3-3): Neto; Tomovic, Rodriguez, Basanta, Pasqual; Aquilani, Badelj, Borja Valero; Ilicic, Gilardino, Diamanti.
A disp.: Tatarusanu, Tomovic, Savic, Alonso, Vargas, Rosi, Pizarro, Kurtic, Mati Fernandez, Joaquin, Gomez, Salah. All.: Montella
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Babacar, Rossi, Lezzerini

Sau ancora in forse, ma è stato convocato. Festa, che sostituisce Zeman in panchina, non potrà contare sugli squalificati Longo e Rossettini, in rampa di lancio Diakitè e Cop.

Cagliari (4-3-1-2): Brkic; Balzano, Diakité, Ceppitelli, Avelar; Dessena, Crisetig, Ekdal; Cossu; Cop, Mpoku
A disp.: Colombi, Cragno, Pisano, Gonzalez, Conti, Murru, Capuano, Farias, Donsah, Joao Pedro, Sau, Longo. All.: Festa
Squalificati: Longo (1), Rossettini (1)
Indisponibili: nessuno

NAPOLI-SAMPDORIA ore 20.45

Per Benitez da verificare le condizioni di Zuniga e De Guzman. Due ballottaggi in attacco: Mertens-Insigne e Hamsik-Gabbiadini. Al posto dello squalificato Maggio, a destra gioca Mesto.

Napoli (4-2-3-1): Andujar; Mesto, Albiol, Britos, Strinic; Inler, Gargano; Callejon, Hamsik, Insigne; Higuain.
A disp.: Rafael, Colombo, Henrique, Koulibaly, Ghoulam, Lopez, Jorginho, Gabbiadini, Mertens, Zapata. All.: Benitez.
Squalificati: Maggio (1)
Indisponibili: Michu, Zuniga, De Guzman

Mihajlovic torna al 4-3-3. Si cambia dunque dopo il 4-2-3-1 proposto con il Cesena. Al San Paolo resta a riposo Muriel. La linea offensiva sarà guidata da Okaka con Eder ed Eto’o mentre a centrocampo giocheranno Soriano, Palombo e Obiang.

Sampdoria (4-3-3): Viviano; De Silvestri, Silvestre, Romagnoli, Regini; Soriano, Palombo, Obiang; Eder, Okaka, Eto’o
A disp.: Frison, Romero, Coda, Munoz, Mesbah, Duncan, Acquah, Rizzo, Wszolek, Muriel, Correa, Bergessio. All.: Mihajlovic
Squalificati: nessuno
Indisponibili: De Vitis , Cacciatore, Djordjevic