Serie A, De Laurentiis minaccia di non far partire il campionato!

0
De Laurentiis
Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis

La Serie A 2021/22 rischia di non partire in un clima molto felice e sereno. Già in queste ore infatti i club stanno protestando parecchio contro il governo, soprattutto per quanto riguarda la situazione capienza stadi. In totale sono 17 i club riunitisi lunedì sera in quel di Milano per affrontare faccia a faccia la situazione. Gli unici a non prendere parte alla riunione sono stati Salernitana, Roma e Bologna.

Il problema principale ovviamente è la grande perdita economica che ha colpito tutte le squadre e che è stata causata dalla pandemia da Covid-19. Far rientrare i conti non sarà facile, soprattutto perché al momento la soglia di affluenza negli stadi è fissata al 25%.

Una riduzione del 75% rispetto alla capienza massima delle arene sportive rappresenterebbe una mazzata non indifferente per gli incassi stagionali del club, che inoltre vorrebbero potersi organizzare in tempo tra campagne abbonamento e ingressi delle hospitality.

Invece, a quanto pare, dal governo e dalla lega non arriva una grande considerazione, anzi. I club di Serie A si stanno molto lamentando di questo menefreghismo che alberga ai vertici delle organizzazioni, e stanno addirittura minacciando di non far partire la Serie A 2021/22.

Tra i pionieri di questa protesta vi è Aurelio De Laurentiis, sempre in prima linea quando si tratta di polemizzare sulle decisioni amministrative che riguardano il mondo del calcio, lato imprenditoria.