Serie A: il punto sulle gare delle 15

0

Serie A: il Torino vince un derby dopo 20 anni. Bene anche Parma, Verona e Genoa, pari in rimonta del Chievo contro la Lazio

 

In attesa del penultimo posticipo di giornata tra Fiorentina e Cagliari e Napoli – Sampdoria. La 32° giornata che si è conclusa poco fa con le gare delle 15.00 è stata caratterizzata da due fatti di violenza. A Torino dopo l’assalto al pullman della Juventus, alcuni tifosi juventina hanno fatto esplodere una bomba carta nella curva del Torino che ha causato diversi feriti tra cui due gravi. L’altro episodio di violenza è accaduto a Bergamo dove Denis e Cigarini sembrano aver malmenato, rottura del naso, Tonelli. Ma andiamo alle gare.

Dopo 20 anni il Torino vince il derby battendo 2-1 la Juventus. Sono i bianconeri a passare in vantaggio con Pirlo su punizione,

Serie A: Toni doppietta con il Sassuolo
Serie A: Toni doppietta con il Sassuolo

ma sul finire del primo tempo  è Darmian a pareggiare. Nella ripresa il Torino trova il gol-vittoria con l’ex Quagliarella. Per la Juventus si tratta della terza sconfitta stagionale. Festa rimandata.

Pareggia 1-1 la Lazio che all’Olmpico viene fermata dal Chievo. I biancone lesti aprono con Klose, ama si fanno raggiungere da Paloschi.

Vittoria interna per Genova e Verona in questa giornata di Serie A. I genoai battono 3-1 il Cesena. A segno Bertolacci, Perotti e Pavoletti, mentre per i toscana segno Carbonero. Vincendo soffrendo il Verona, che in 10 dal primo tempo per l’espulsione dell’estremo difensore Rafael batte il Sassuolo per 3-2. Apre Gomez al 30’, nella ripresa super Toni che sigla una doppietta. Prima del 2-1 di Toni momentaneo pareggio del Sassuolo con l’autorete di Moralas. Nel finale la squadra di Di Francesco riapre i giochi con Zaza che finalmente si sblocca in campionato. Toni sale a 17 reti segnate in questa stagione, 33 con la maglia del Verona. L’attaccante ora sfida Icardi e Tevez per il titolo di capocannoniere della Serie A

Vince il Parma di Donadoni che batte il Palermo su rigore trasformato da Nocerina. Il Parma resta ultimo ma può sperare nella salvezza.