Serie A, Moggi analizza il weekend passato: “Juventus influenzata dal risultato della Roma, giallorossi prevedibili, Napoli carico di autostima”

0

L’ex dirigente della Juventus Luciano Moggi ha analizzato su Libero i risultati dello scorso weekend di campionato, commentando le prestazioni delle prime della classe, ecco un estratto delle sue parole:

SULLA ROMA- “La domanda che viene spontanea è come si possa passare da una prestazione sontuosa ad una quasi indecente a distanza di pochi giorni. E la risposta non può che chiamare in causa proprio Spalletti, che ha a disposizione una rosa più fisica che talentuosa per cui chi viene mandato in campo deve essere in grado di poter ringhiare sull’avversario, altrimenti stecca. La squadra romana,per non essere monotona e facilmente leggibile, ha bisogno almeno di un giocatore che dia un po’ di imprevedibilità, oltre a creare spazi per i compagni: è l’identikit di Salah. Inserendo l’egiziano a inizio ripresa: c’è solo da domandarsi perché non l’abbia fatto prima. Da quel momento infatti la musica è cambiata, il ritmo è aumentato e la Roma non è riuscita ribaltare lo 0-2 solo perché due legni lo hanno impedito oltre ad alcune grandi parate di Reina”.

SUL NAPOLI“Giusto riconoscere i meriti del Napoli, carico di autostima e pronto per confrontarsi con il Real, in uno scontro impari per qualità dei singoli ma soprattutto dopo l’1-3 del Bernabeu. Come si dice, però, la speranza è l’ultima a morire”.

SULLA JUVE“Ha giocato la peggior partita dell’anno e poteva pure perdere. Zapata da solo ha messo in confusione l’intera difesa mentre Mandzukic è stato contrastato bene da Widmer, Samir ha frenato Cuadrado e Dani Alves e Hallfredsson, questa è la notizia, ha saputo tenere a bada Dybala (troppo lontano dalla zona avanzata), impedendogli i soliti rifornimenti per Higuain. Ottimi i friulani, pessima la Signora, dunque, magari influenzata dal conoscere il risultato favorevole di Roma-Napoli che può aver dato troppa tranquillità”.