Serie A, Poker Juve! La Fiorentina ritrova il successo

0

Tante emozioni in questo pomeriggio di Serie A. dopo il pirotecnico pareggio tra Roma e Atalanta, la Juventus ha distrutto 4-0 il Palermo, mentre la Fiorentina ritrova il successo nell’importantissimo scontro diretto per l’Europa contro il Sassuolo. Vince anche il Frosinone in casa dell’Hellas Verona, solo 0-0 tra Udinese e Chievo.

JUVENTUS-PALERMO- 9 punti di vantaggio, 5 match alla conclusione del campionato: non servono calcoli eccessivi per stabilire che alla Juventus manca ormai pochissimo per aggiudicarsi il suo quinto scudetto consecutivo. La sconfitta del Napoli di ieri sera aveva praticamente scritto la parola fine sul campionato; al resto ci pensano i bianconeri, che conquistano la vittoria numero 22 nelle ultime 23 partite e si portano a +9 dagli uomini di Sarri. Il 4-0 al Palermo, targato Khedira, Pogba, Cuadrado, Padoin, è forse troppo pesante per un avversario che, di nuovo con Ballardini in panchina, si batte e sfiora più volte il punto del momentaneo 1-1. L’unico motivo di preoccupazione, semmai, riguarda le condizioni di Claudio Marchisio, uscito al quarto d’ora di gioco dopo uno scontro con Vazquez e dolorante a un ginocchio: le prossime ore consentiranno di fare il punto della situazione con maggiore precisione, ma le prime indiscrezioni parlano di rottura del legamento crociato. Una disgrazia, anche in vista dell’Europeo.

FIORENTINA-SASSUOLO- La voglia di riscatto premia la Fiorentina che riconquista i tre punti dopo sei partite di astinenza. La squadra di Paulo Sousa vince la partita nei primi minuti, quando a fare la differenza è l’approccio di una formazione che schiaccia il Sassuolo trovando l’acuto con Gonzalo Rodriguez. La Viola riparte dai suoi leader, reagisce al pareggio di Berardi con un capolavoro di Ilicic e ringrazia Consigli per il gentile omaggio per il 3-1 che consente di rimanere in scia all’Inter, a soli due punti di distanza. I neroverdi, da quando si è iniziato a parlare di Europa League, hanno bruscamente rallentato. Il Milan ha l’occasione di blindare il sesto posto nel posticipo.

VERONA-FROSINONE- Verona a un passo dal baratro, Frosinone a un punto dalla salvezza. In un scontro che più diretto non si può, i ciociari espugnano il Bentegodi all’ultimo respiro grazie a capitan Frara che rende vano il gol del momentaneo pareggio dell’Hellas (Bianchetti aveva risposto a Russo). Risultato beffardo per gli uomini di Delneri, disordinati nel primo tempo e sfortunati nel secondo. Colpaccio invece dei ragazzi di Stellone, che non si sono mai scomposti e ci hanno creduto fino alla fine. Il Frosinone è a -1 dal Carpi quartultimo, mentre i veneti sono sempre più ultimi e la B ormai è solo una questione matematica.

UDINESE-CHIEVO- Ancora lunga la strada che conduce alla salvezza per l’Udinese. I friulani oggi avevano una grande opportunità per staccarsi dalle posizioni calde sfidando un Chievo ormai già salvo, ma la squadra di De Canio non è stata cinica, sbagliando diverse occasioni e sbattendo contro il muro posto dal Chievo che ha fatto passare pochi palloni dalle parti di Bizzarri. Con la sconfitta del Palermo, è il Frosinone la squadra su cui fare affidamento per la salvezza: l’Udinese ha comunque ancora 5 punti in ballo e sarà battaglia nella prossima sfida casalinga contro la Fiorentina nel turno infrasettimanale, manca solo la matematica invece per il Chievo a cui basta un punto per garantirsi un finale di campionato assolutamente tranquillo.