Sessa Aurunca: raid punitivo per due giovani di Cellole

0
Ritrovata a Napoli ragazza scomparsa
Foto tratta da www.terninrete.it

Gli agenti della Polizia di Stato di Caserta hanno arrestato, quest’oggi, Luca D’Angelo di 21 anni e Aristide Ambrogioni di 27 anni. I giovani, entrambi di Sessa Aurunca sono accusati di rapina, lesioni, sequestro di persona e minacce a mano armata ai danni di due ragazzi di Cellole. Un terzo complice, di 24 anni, anch’egli di Sessa Aurunca, sarebbe stato sottoposto alla misura di sicurezza dell’Obbligo di Dimora nel Comune di Residenza.

I tre malviventi avevano organizzato un vero e proprio raid punitivo nei confronti di alcuni giovani che avevano avuto un’accesa discussione con una coppia di fidanzati originari di Sessa Aurunca. Gli aggressori si sarebbero presentati ai due giovani come appartenenti al clan dei “Muzzoni” e li avrebbero costretti a salire sulla loro auto. Poi, una volta raggiunto un luogo appartato, li avrebbero aggrediti a calci e pugni.

Inoltre, nel sottoporre il terzo giovane alla misura di sicurezza, gli agenti hanno notato nel giardino attiguo alla stanza di quest’ultimo un’aiuola  il cui terreno era stato smosso recentemente. Gli agenti, insospettitisi, avrebbero perquisito il giardino trovando, a circa 30 centimetri di profondità, una busta con 7 dosi di cocaina già confezionate. Pertanto il ragazzo è stato anche denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.