Shailene Woodley: la verità su “La vita segreta di una teenager americana”

0
L'attrice Shailene Woodley. (Immagine di flickr.com).

Shailene Woodley è riconosciuta a livello mondiale per aver interpretato Tris Prior nell’adattamento cinematografico della saga letteraria Divergent.

La carriera della Woodley sin dai tempi di Paradiso Amaro di Alexander Payne si è mantenuta in ascesa.

Recentemente l’attrice è tornata in televisione, dove mosse i suoi primi passi, con la premiatissima serie Big Little Lies.

Vista l’enorme varietà dei ruoli dell’attrice forse pochi si ricordano che il suo grande esordio lo ebbe con la serie La vita segreta di una teenager americana.

La serie, creata da Brenda Hampton, andò in onda dal 2008 al 2013 sul canale ABC Family.

Shailene Woodley ha rivelato a Bustle di essere stata più volte sul punto di mollare lo show.

Nel corso degli anni il tono della serie diventò sempre più conservatore attorno al tema della sessualità.

Ecco le parole dell’attrice sul suo periodo in La vita segreta di una teenager americana:

“Quando ho firmato il contratto dello show avevo letto solo tre episodi. Il contratto però era di sei anni. Quei primi tre episodi rappresentavano una realtà che conoscevo. Avevo delle amiche al liceo che erano rimaste incinta. Mi sembrava che contenesse un bel messaggio e rispecchiasse la realtà dei liceali. Col passare degli anni però sui copioni cominciarono a esserci molte cose che sia io sia il resto del cast non reputavamo giuste. Cercavano di imporre i propri ideali tramite lo show. Idee che erano completamente diverse dalle mie. Legalmente però non potevo mollare. Penso che rimanere in quella serie sia stata una delle scelte più difficili che abbia mai preso. Il periodo trascorso su quel set mi ha però spinta a condividere i miei valori invece di nasconderli”.