Shonda Rhimes: “Ho proibito le mie serie tv a mia figlia”

0
Fonte foto: Wikimedia

Shonda Rhimes oltre ad essere una donna di successo e anche e sopratutto produttrice del medical drama più famoso del mondo, parliamo della serie tv Grey’s Anatomy ormai arrivata alla sua quattordicesima stagione.

Additata dai fan come strega e spezza vite, Shonda non pare affatto avere una vita facile. Per anni infatti le sono state rivolte le peggiori accuse per il modo in cui ha deciso di far andare via molti dei personaggi della serie.

E’ la stessa Shonda però ad ammettere di aver vietato a sua figlia la visione delle sue serie tv, perché? Troppe scene bollenti!

A questo proposito ha affermato: “Non è molto interessata. È il lavoro della mamma, appunto… Forse cambierà, perché le sue amiche le guardano. Ma Grey’s Anatomy ha giusto la sua età e lei è cresciuta con gli attori dello show: fanno parte della famiglia, erano sempre a casa nostra e l’idea che fosse una fiction era strana per Harper. Quando veniva sul set pensava che fosse un vero ospedale, e loro veri dottori: non voleva che si baciassero, per dire. Invece è interessata a Scandal, nato quando aveva già l’età per capire che era uno show tv. Ma non è ancora abbastanza grande per vederlo.”

Beh chissà se un giorno Harper potrà dare qualche consiglio alla mamma su come far sopravvivere i personaggi!