Silvia Romano, l’annuncio di Conte: “È stata liberata”

0
Foto da profilo Facebook di Silvia Romano

Silvia Romano, la volontaria di 25 anni rapita il 20 novembre 2018 da un commando di uomini armati nel villaggio di Chakama, a circa 80 chilometri a ovest di Malindi, in Kenya, è stata liberata: a darne notizia è il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che sui propri canali social ha annunciato:“Silvia Romano è stata liberata! Ringrazio le donne e gli uomini dei servizi di intelligence esterna. Silvia, ti aspettiamo in Italia!

L’OPERAZIONE DI LIBERAZIONE – La ragazza, originaria di Milano, lavorava per la onlus marchigiana Africa Milele che opera nella contea di Kilifi, in Kenya, dove seguiva un progetto di sostegno all’infanzia con i bambini di un orfanotrofio. La sua liberazione è stata possibile grazie a un’operazione dell’Aise scattata la scorsa notte e condotta con la collaborazione dei servizi turchi e somali.

SILVIA: “SONO STATA FORTE – Silvia si trova ora in sicurezza nel compound delle forze internazionali a Mogadiscio e secondo fonti di intelligence dovrebbe atterrare a Ciampino alle 14 di domani.
Sono stata forte e ho resistito. Sto bene e non vedo l’ora di ritornare in Italia”, sarebbero le prime parole pronunciate da Silvia dopo la liberazione.

LUIGI DI MAIO –Lo Stato non lascia indietro nessuno“, ha commentato sul web il ministro degli Esteri Luigi di Maio. “Un abbraccio alla sua famiglia. E un grazie alla nostra intelligence, all’Aise in particolare, alla Farnesina e a tutti coloro che ci hanno lavorato“.

IL PADRE –Lasciatemi respirare, devo reggere l’urto. Finché non sento la voce di mia figlia per me non è vero al 100%“, ha invece dichiarato Enzo Romano, il padre di Silvia. “Devo ancora realizzare, mi lasci ricevere la notizia ufficialmente da uno dei mie referenti“.