Simeone e Raspadori cercano più spazio

0
Fonte: Wikipedia

Mai come quest’anno il Napoli ha davvero una rosa completa. La vera forza della squadra risiede nella completezza dell’organico. Il team partenopeo ha la possibilità di cambiare calciatori in ogni zona di campo in base alla strategia del tecnico azzurro durante la partita. Ma la panchina lunga non porta solo benefici, difatti ci sarebbero alcuni giocatori che non sono felici del proprio minutaggio.

Come si legge sulla “Gazzetta della Sport” Giacomo Raspadori e Giovanni Simeone spingono per avere più spazio in campo. I due calciatori in questione vengono da stagioni passate in cui si trovavano ad essere protagonisti dei club in cui militavano. Quest’anno si sono dovuti accontentare di non vivere il ruolo di protagonista ma di essere ottimi subentri.

Il fatto che loro siano relegati in panchina è sicuramente a causa di una stagione stratosferica da parte di Victor Osimhen. Il nigeriano quest’anno sta mostrando a tutti le sue qualità da vero attaccante e rapinatore d’area. Il numero nove azzurro ha segnato sino ad ora tredici reti in campionato in quindici presenze e si trova a guidare la classifica marcatori della Serie A.

Mentre Raspadori e Simeone spingono per avere più spazio, dall’altra Spalletti, è tranquillo perché sa di avere una rosa competitiva che gli consente di operare le scelte più efficaci in base agli impegni che si presentano. E’ consapevole che durante questa seconda parte di stagione sia l’ex Sassuolo sia l’ex Verona verranno chiamati in causa. Spalletti ha dimostrato di contare su tutto il gruppo e sa che per vincere c’è bisogno di tutto l’organico a disposizione.

I traguardi raggiunti sino ad ora con le strategie del mister toscano sono stati davvero ottimali. Il Napoli si trova a guidare la Serie A a metà campionato con un distacco di +12 dalla seconda in classifica, ovvero il Milan.