Esclusiva, Simone Melfi:”Bisogna crescere sempre e mai accontentarsi “

L'influencer Simone Melfi si è raccontato in esclusiva a Dailynews24

0
Simone Melfi
Simone Melfi

In esclusiva per Dailynews24 l’influencer Simone Melfi.
Lo trovate su Instagram  qui –>profilo

Ci racconti chi è Simone Melfi
Ciao mi chiamo Simone Melfi sono un ragazzo di 28 anni che nella vita di tutti i giorni lavora nella logistica in una fabbrica elettronica. Mi piace molto essere attivo nei social, senza però trascurare le cose davvero importanti, come la mia ragazza, il calcio, e le altre passioni.

Qual è secondo te il segreto per uno scatto perfetto? Hai una foto a cui sei particolarmente legato?
Lo scatto perfetto non esiste, a tanti possono piacere foto che a me non fanno impazzire, è molto soggettiva la questione, a parer mio però non bisogna editare tanto la foto, lasciarla il più naturale possibile, al massimo si possono accentuare alcuni colori rispetto ad altri, ma non di più. Delle mie foto postate sono legato a tutte, anche perché la foto esprime emozioni e sensazioni che in quel momento si hanno e quindi quando le guardo mi piace rivivere quelle emozioni. Se devo sceglierne qualcuna in particolare la prima è una che ho al mare di schiena perché ha dei colori fantastici e l’altra è quella che ho pubblicato qualche giorno fa perché esprime proprio il mio stile. La seconda nel feed in questo momento, seduto su una poltrona che mostro delle scarpe mi da molto aria da influencer (ride).
Ah bisogna citare anche tutte quelle con la mia ragazza, sennò chi la sente (ride)

Secondo te che ruolo hanno gli influencer nella società di oggi? Tu ti reputi un influencer?
Hanno un ruolo molto importante, da come dice la parola influenzano il pensiero o il modo di vedere le cose, quindi per i propri follower sono esempi da seguire, oramai ce ne sono di tutti i tipi, a partire dalla moda passando agli influencer per l’informatica, per il cibo e così via.
Io mi reputo un microinfluencer fino a questo momento, anche se 100k follower non sono pochi, ma come il mio solito mi piace stare con i piedi per terra, e non mi monto la testa.
Mi piace essere influencer nella buone cose, sentirmi dire che sono una brava persona, onesta e mai maleducata. Questo è importante per me.

Con quali brand ti piacerebbe collaborare in futuro?
In futuro mi piacerebbe collaborare sempre con brand che vogliono sviluppare la propria crescita, anche brand indipendenti perché mi piace sentirmi ringraziare da queste case meno conosciute ma che hanno la voglia di migliorare e farsi conoscere e soprattutto che hanno prodotti di ottima qualità.
In effetti declino tante richieste di collaborazione se vedo che i prodotti non mi ispirano o se sento un distacco da loro, come se fossi un oggetto per farsi pubblicità.

Certo poi fare collaborazioni con grandi brand per aumentare la propria popolarità non è male per un fatto di crescita personale.

Quali sono le tue passioni?
Le mie passioni riguardano soprattutto gli accessori e trends del momento, amo vestirmi bene, diciamo che mi piace trovare il capo giusto per ogni occasione. Amo avere tante scarpe, cappelli, orologi, collane, e chi più ne ha più ne metta.
La mia più grande passione è il calcio comunque, non riesco a starne senza, anche se a livello dilettantistico o con amici, di sicuro non mi da da campare ma aiuta a sfogare la tensione del lavoro e delle giornate negative. Non vedo l’ora di tornare, perché sono fermo per infortunio.

Che rapporto hai con i social network?
Con i social network ho un bel rapporto, con Instagram mi trovo davvero bene e i risultati incomincio a vederli, all’inizio lo vedevo solo come passatempo e come altri social, in realtà ora come ora lo vedo un po come il futuro per tutto. Lo vedo come il futuro dell e-commerce, di contatto fra influencer e brand, seguire le giornate tipo dei nostri idoli, possibilità di interagire con loro, vedere quasi in diretta cosa stanno facendo. Tutto questo vedendo solo foto o video al massimo, mentre su Facebook o su Twitter non esiste tutta questa leggerezza, tante persone li fanno post solo per lamentarsi di tutto o di tutti, qui non puoi scrivere km di post, io invece sono dell’idea che per sfogarsi o per lamentarsi bisogna ritornare ai vecchi tempi e trovare il contatto con le persone vere, gli amici, la famiglia. I social lasciamoli per passare del tempo in attesa, per farsi due risate, per perdere tempo, o per come lo sto usando ora per crescere la propria persona e le proprie idee e perché no trovare nuove opportunità.

Qual è il tuo sogno nel cassetto e quali sono i tuoi progetti futuri?
Allora in questo periodo voglio dare una impronta precisa della mia persona, voglio imparare sempre, sono interessato a qualsiasi argomento lo ritengo importante per farmi crescere professionalmente e non.
Sto aiutando diverse persone, vedendo che quello che ho imparato funziona qui sui social, e ne sono fiero.
Mi sento stimato e spronato a fare sempre qualcosa in più, inoltre ricevere collaborazioni e consigli mi fa sentire influente per gli altri, cosa non da poco, e quindi voglio continuare a farlo e aumentare sempre di più il mio pubblico aiutando loro ma nello stesso modo aiutare me stesso.

Poi il mio vero sogno è aprire un brand tutto mio.
L’idea già ce l’ho in mente e piano piano la porterò avanti, anche se con sacrifici, perché come ho detto prima bisogna crescere sempre e mai accontentarsi, solo così si può migliorare la propria situazione.

Vi ringrazio per l’opportunità e ringrazio i vostri utenti per aver letto la mia intervista.

Gallery Simone Melfi