domenica, Luglio 14, 2024
HomeSpettacoloGossipSinisa Mihajlović, la moglie Arianna pubblica una dolce foto sui social: "Non...

Sinisa Mihajlović, la moglie Arianna pubblica una dolce foto sui social: “Non riesco a comprendere”

Sinisa Mihajlović ha lasciato un grande vuoto e la moglie Arianna ha deciso di ricordarlo con delle dolci foto sui social

Sono passati ormai tre mesi dalla scomparsa di Sinisa Mihajlović, ex campione di calcio e allenatore. Arianna Rapaccioni, moglie dell’ex calciatore, ha vissuto una perdita immensa e spesso affida ai social dolci parole per ricordare il marito.

La scomparsa di Sinisa

Sinisa Mihajlović tre mesi fa ci ha lasciati a causa di una grave forma di leucemia diagnosticata nel 2019. L’ex calciatore si è spento all’età di 53 anni presso la clinica Paideia di Roma: con lui la moglie Arianna e i cinque figli, Viktorija e Virginia (che nel 2019 hanno partecipato all’Isola dei Famosi), Miroslav, Dushan e Nicholas.

Le dolci parole di Arianna

La moglie di Sinisa, Arianna Rapaccioni Mihajlović, pubblica spesso sui social degli scatti con il marito e tutta la famiglia. Un modo per ricordarlo sempre e mostrare alle altre persone che persona speciale fosse. I post in questione poi sono spesso accompagnati da dolci e commoventi dediche.

Il 28 marzo, Arianna ha deciso di pubblicare un vecchio scatto di tutta la famiglia e con i figli ancora molto piccoli. “Non riesco a comprendere” ha scritto Arianna accompagnando questo pensiero con un cuore nero, simbolo del lutto.

Tanti i commenti dei follower, da chi ha amato Sinisa come uomo e sportivo. “Tutto incomprensibile. C’è il vostro amore immenso, però, che è certezza” ha scritto un utente, al quale Arianna ha risposto con un cuore. Insomma, tanti i messaggi di vicinanza per la perdita dell’amato marito e, almeno in questo, i social rappresentano un potente strumento di condivisione e amore.

Valentina Sammarone
Valentina Sammarone
"Giornalismo è diffondere ciò che qualcuno non vuole si sappia; il resto è propaganda. Il suo compito è additare ciò che è nascosto, dare testimonianza e, pertanto, essere molesto." (Horacio Verbitsky)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME